Problemi tecnici e ordigni bellici: giornata difficile per chi viaggia in treno

Il primo inconveniente è stato registrato all'alba, sulla linea Milano - Verona, mentre sulla tratta che porta a Bologna la circolazione è stata sospesa nel pomeriggio del 24 ottobre

Giornata complicata, quella del 24 ottobre, per i pendolari delle linea ferroviaria, costretti a subire alcuni disguidi e ritardi. 

Un inconveniente tecnico avvenuto a Brescia ha provocato rallentamenti sulla linea Milano - Verona a partire dalle 4.50: i ritardi hanno toccato anche i 40 minuti e tre tre regionali sono stati limitati nel percorso, ma tutto è tornato alla normalità a partire dalle 6.05. 

Più complessa la situazione della linea Bologna - Verona, dove il traffico ferroviario è stato sospeso alle 12.40 fra San Felice sul Panaro e Crevalcore per l’intervento delle Forze di Polizia: fra le due stazioni infatti è stato trovato un ordigno bellico in un cantiere adiacente ai binari, nel corso dei lavori di potenziamento tecnologico della linea. 
Trenitalia ha dunque attivato un servizio con autobus per il regionale fra Crevalcore e Poggio Rusco, mentre convogli a lunga percorrenza hanno utilizzato itinerari alternativi con ritardi fino a 90 minuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • La "nuova" zona arancione: cosa cambia per il Veneto con l'ultimo Dpcm, tutte le regole 

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Variante inglese, Crisanti: «Se c'è, allora strade d'accesso al Veneto bloccate e lockdown»

Torna su
VeronaSera è in caricamento