menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattro estremisti in manette per il pestaggio di un giovane

La Digos, dopo tre mesi di indagini, ha indicato i responsabili dell'atto in alcuni veronesi di età compresa tra i 19 e i 22 anni che gravitano negli ambienti della destra radicale

Dopo tre mesi di indagini la Digos di Verona ha arrestato quattro ragazzi accusati del pestaggio di un altro giovane nel mese di luglio. Gli accusati sarebbero degli estremisti di destra non nuovi a questo tipo di atti, tutti veronesi e di età compresa tra i 19 e i 22 anni, finora incensurati. Ci sarebbe però anche una quinta persona che risulta essere ancora latitante ed un minorenne di 17 anni. 

Il fatto avvenne a Garda, quando la vittima si trovava vicino ad un pubblico. Prima si avvicinò uno di loro con l'evidente scopo di cercare la rissa, poi tutto il gruppo unito si è scagliato contro il malcapitato gettandolo a terra e colpendolo con pugni, calci e cinghiate al viso. Gli procurarono ferite, lacerazioni e lesioni varie, tra cui la frattura del setto nasale, per una prognosi complessiva di 60 giorni.

A far partire le indagini è stata la denuncia della vittima, sporta dopo le prime titubanze per le possibili ritorsioni. I personaggi in questione erano già noti agli uomini della Digos, in quanto gravitano intorno ad ambienti della destra radicale e degli ultras dell'Hellas Verona, e perché in passato alcuni indizi li indicavano come possibili responsabili di episodi simili con conseguenze molto meno gravi. 

Il provvedimento di arresti domiciliari è scattato per J. M. e A. R. di 20 anni, M. R. di 19 anni e E. C. di 21 anni, oltre che per un ragazzo di 17 anni e una sesta persona che al momento si trova all'estero. Per loro l'accusa è di lesioni gravissime e aggravate, mentre la polizia sta cercando altre persone che avrebbero partecipato alla carica.

Esclusi i motivi politici dagli inquirenti, secondo i quali sarebbe stata una prova di forza del branco nei confronti della vittima, che in precedenza avrebbe avuto degli screzi con i soggetti prima citati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento