rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Francesco Viviani

La Regione lavora al testo unico sulla cultura per valorizzare il patrimonio

Il documento sarà presentato in tutti i capoluoghi di provincia. La tappa veronese è venerdì 11 novembre alle 15 al teatro di Giulietta

Passerà anche da Verona, come in ogni capoluogo di provincia veneto, la presentazione da parte della Regione del nuovo testo unico in materia di cultura, documento che prima sarà mostrato agli interessati dei diversi territori regionali e poi approderà in giunta. La prima di queste presentazioni sarà domani, 10 novembre, a Venezia, mentre a Verona è in programma venerdì 11 novembre alle 15 al teatro di Giulietta.

"Stiamo lavorando a questo testo con la consapevolezza della straordinaria originalità, qualità e vastità del patrimonio culturale veneto, fatto di tradizioni, istituzioni, associazioni, di creatività e vivacità delle idee che contraddistinguono la gente veneta. Ricchezze che vanno custodite e valorizzate con strumenti normativi adeguati - ha dichiarato l'assessore regionale alla cultura Cristiano Corazzari - Questo tour nelle sette province venete per illustrare il disegno di legge rappresenta un’occasione di concertazione importante, l’avvio di una collaborazione fattiva per rendere le iniziative culturali nei nostri territori maggiormente fruibili e possibilmente in grado anche di creare valore economico".

Per dare un'idea della grandezza di questo patrimonio, basta ricordare che l'atlante veneto della cultura ha censito 1.788 luoghi culturali nella regione: oltre 300 tra musei, monumenti e aree archeologiche, 640 archivi e biblioteche, quasi 450 spazi teatrali, 6.368 beni archeologici e architettonici, 640 archivi, circa 400 sale cinematografiche. A tutto ciò si aggiungo più di 3.800 ville venete. In base al censimento 2011 erano attivi in Veneto, nel campo culturale e artistico, 5.168 tra enti e istituzioni non profit, di cui 135 organizzati secondo il modello giuridico della fondazione. Questi soggetti impiegano circa 6.000 persone, tra addetti e lavoratori esterni, e più di 75.000 volontari. Nel 2013 erano attive circa 38 mila imprese culturali e creative in Veneto, pari all’8,6% di tutta l’Italia. Queste imprese, rappresentano il 7,7% del tessuto imprenditoriale veneto. Le imprese culturali e creative rappresentano il 6,3% del valore aggiunto regionale e rappresentano l’11% di tutto il fatturato italiano del comparto culturale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione lavora al testo unico sulla cultura per valorizzare il patrimonio

VeronaSera è in caricamento