Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Avrebbe picchiato e perseguitato la ex e la figlia: il 56enne si difende in tribunale

L'accusa sostiene che il 56enne in un'occasione avrebbe colpito la ragazza ed una sua amica con il calcio di una balestra, mentre un'altra volta avrebbe inserito del materiale pornografico nella cassetta postale della ex

Secondo la parte civile, oltre alle minacce l'uomo sarebbe anche venuto alle mani, così il procuratore onorario Nicola Marchiori ha chiesto al giudice Raffaele Ferraro che un 56enne veronese venga condannato ad un anno per il reato di stalking. 
Stando a quanto afferma l'accusa, il 56enne avrebbe minacciato e picchiato l'ex compagna e la figlia di lei, avuta dalla donna in una precedente relazione: nel corso di uno di questi litigi avrebbe colpito la ragazza ed una sua amica con il calcio di una balestra, mentre un'altra volta avrebbe inserito del materiale pornografico nella cassetta postale della ex.
Il legale delle due donne ha presentato la richiesta di un risarcimento economico, mentre l'avvocato difensore dell'imputato ha chiesto nella sua arringa finale l'assoluzione del suo cliente da tutte le accuse. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avrebbe picchiato e perseguitato la ex e la figlia: il 56enne si difende in tribunale

VeronaSera è in caricamento