Cronaca Piazza San Rocco

Nella notte di Capodanno, ignoti bruciano il Bambin Gesù del presepe

È accaduto a Pedemonte, nel comune di San Pietro in Cariano, nella notte che ha sancito il passaggio dal 2019 al 2020

La culla annerita dove è andata a fuoco la rappresentazione del Bambin Gesù

Il 2020 è iniziato con una spiacevole sorpresa per gli abitanti di Pedemonte, frazione del comune di San Pietro in Cariano. 
Probabilmente durante i festeggiamenti della notte di Capodanno, alcuni ignoti avrebbero bruciato il Bambin Gesù del presepe situato in piazza San Rocco, lasciando così la culla vuota ed annerita, con ciò che restava della bambola carbonizzata. 

Probabilmente una bravata dettata dai bagordi dell'ultimo (forse solo un petardo finito nel posto sbagliato), che però ha provocato il dispiacere dei parrocchiani e della comunità della frazione, che hanno visto il loro presepe rovinato dal gesto di una persona ancora sconosciuta.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella notte di Capodanno, ignoti bruciano il Bambin Gesù del presepe

VeronaSera è in caricamento