menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nordest sottacqua, dramma nazionale

Nordest sottacqua, dramma nazionale

Nordest sottacqua, dramma nazionale

La nostra regione non pu e non deve essere lasciata sola, nellinteresse del Paese intero

L’Italia è un paese ad alto rischio di dissesto idrogeologico. Se ci siamo illusi in passato che il nordest ne fosse immune, abituati a veder le tragedie in altre zone del Paese, abbiamo subito un brusco risveglio. Anche se la notizia è stata “nascosta” in maniera imbarazzante dai media nazionali, sappiamo che siamo di fronte ad un autentico dramma. Anche noi Veneti ci siamo accorti di essere dei “comuni mortali”, a rischio come tutti gli altri Italiani. Occorre fare delle scelte nette, a tutti i livelli, dai comuni al Governo nazionale.
Negli ultimi anni si sono privilegiati, a livello locale, interventi di natura estetica più che strutturale ed a livello governativo l’emergenza è stata presa sottogamba, con la cultura dei condoni e del scarso rispetto delle regole urbanistiche. Un esame di coscienza generale deve farci ripensare le politiche future: meno contributi dispersi in opere alla ricerca del facile consenso e più interventi strutturali. Se serve ridurre la popolazione delle nutrie si proceda in tal senso, senza dimenticare la complessità del problema, che va ben al di là dei roditori. Il Governo, che finora ha stanziato briciole per l’emergenza veneta, dal 2008 a oggi ha dimezzato i fondi ordinari destinati al dissesto idrogeologico, e si continua a tagliare, arrivando a 30 milioni di euro. La cifra è inadeguata, mentre i 900 milioni di euro destinati dalla legge finanziaria 2010 ai piani straordinari rimangono nel cassetto. Inoltre, la cultura del condono e dell’assenza di regole urbanistiche alimentano le “tragedie annunciate”. L’Italia vive in una situazione di emergenza continua, sembra quasi che sia il paradigma dell’azione di Governo. Emergenza continua fa rima con deroghe alle norme, spese incontrollate e scarsa attenzione alla tutela ambientale, un perfetto habitat per chi cerca loschi affari con la scusa dell’”emergenza”. Il dramma veneto è un dramma di tutta la nazione e la nostra regione non può e non deve essere lasciata sola, è nell’interesse del Paese intero

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento