Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Valverde / Piazza Renato Simoni

Niente sigarette elettroniche in farmacia per i minori: "Giusto confermare il divieto"

Il Ministero della Salute ha confermato per un altro la disposizione, che resterà in vigore fino al 4 ottobre del 2016: " La nicotina crea dipendenza anche se assunta in basso dosaggio, mentre l’obiettivo è quello di azzerare il consumo da parte dei ragazzi"

È stato confermato per un altro anno il divieto di vendere sigarette elettroniche con presenza di nicotina ai minori di 18 anni anche in farmacia (Gazzetta Ufficiale n. 230 del 3 ottobre 2015 Ordinanza 22 settembre 2015 del Ministero della Salute). L’ordinanza rimarrà in vigore per 12 mesi, ossia fino al 4 ottobre 2016.

Le sanzioni per l’inosservanza dell’ordinanza sono le stesse previste dal “Decreto Balduzzi” per la vendita di prodotti del tabacco a minori di anni 18: “Chiunque vende prodotti del tabacco ha l'obbligo di chiedere all'acquirente, all'atto dell'acquisto, l'esibizione di un documento di identità, tranne nei casi in cui la maggiore età dell'acquirente sia manifesta. Si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.000 euro a chiunque vende o somministra i prodotti del tabacco ai minori di anni diciotto. Se il fatto è commesso più di una volta si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 2.000 euro e la sospensione, per tre mesi, della licenza all'esercizio dell’attività.”

"Trovo giusto che il Ministero della Salute abbia confermato per un ulteriore anno il divieto, già emanato nel 2014, di vendere sigarette elettroniche con presenza di nicotina ai minorenni anche in farmacia – sottolinea Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona l’Associazione dei titolari di Farmacia - perché si tratta di un’attenzione dovuta. La nicotina crea dipendenza anche se assunta in basso dosaggio, mentre l’obiettivo è quello di azzerare il consumo da parte dei ragazzi, non di abituarli ad una assuefazione parallela. Ricordo che la sigaretta elettronica è uno strumento ritenuto utile dai sanitari soprattutto se inserito in un percorso gestito da medici esperti che affiancano il paziente nelle varie e spesso complesse fasi di una disintossicazione reale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente sigarette elettroniche in farmacia per i minori: "Giusto confermare il divieto"

VeronaSera è in caricamento