rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Maggioscuola premia i diritti dei bambini

I bambini hanno donato all'assessore un memory con le esperienze maturate

Seconda giornata delle finali di Maggioscuola, la manifestazione che ha coinvolto 52 scuole, tra elementari e medie. Per prima cosa è toccata alla cerimonia conclusiva del mandato 2009/2010 del Consiglio Comunale delle Bambine e dei Bambini.

All’incontro ha partecipato l’assessore all’Istruzione Alberto Benetti al quale i piccoli consiglieri hanno donato il lavoro realizzato nell’ambito del progetto educativo “Noi bambine e bambini: soggetti di diritti”, promosso in occasione del 20° anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza: un particolare gioco “memory” le cui coppie di carte, disegnate dai bambini, raffigurano i diritti espressi nella Convenzione.

“Un ottimo lavoro – ha detto l’assessore Benetti – che per 12 dei 24 consiglieri proseguirà anche il prossimo anno. Un personale ringraziamento, oltre che ai ragazzi, va anche agli insegnati e ai genitori che li hanno aiutati in questo importante percorso di scoperta dei diritti dei bambini”. Durante l’incontro, in cui sono stati ricordati con un minuto di raccoglimento i due militari italiani deceduti nei giorni scorsi in Afghanistan, sono stati presentati i principali momenti formativi del Consiglio Comunale delle Bambine e dei Bambini: le 5 sedute dal 20 novembre 2009 all’8 aprile 2010; la visita guidata ai Servizi demografici comunali; il sopralluogo al parco giochi Raggio di Sole; la sperimentazione, attraverso giochi di simulazione, delle difficoltà a giocare da parte di bambini portatori di handicap e l’ideazione di soluzioni creative per ridurre gli svantaggi ed accrescere la partecipazione di tutti.


Altro appuntamento della giornata è stato la premiazione delle Libriadi
, che hanno visto trionfare la scuola media di Nogare per la categoria di prima media, e l’istituto Agli Angeli per la seconda media.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maggioscuola premia i diritti dei bambini

VeronaSera è in caricamento