rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

L'allarme dei negozianti: "Troppi cantieri in citt"

Confcommercio: "Poca sicurezza e molti ritardi sullo svolgimento dei lavori"

Sicurezza, infrastrutture e pericolo per il commercio sembrano essere le parole chiave sui molti lavori in corso a Verona. Dopo l'incendio di piazza Corrubbio si apre la polemica sui disagi e le crisi che i commercianti delle zone interessate potranno subire. E’ proprio il presidente di Confcommercio, Paolo Arena, che puntualizza la situazione gravosa dei cantieri: “Il degrado cui le aree ‘cantierizzate’ sono soggette è da considerare come priorità in un programma che abbia sempre i residenti e gli esercenti al primo posto. Attualmente come l’incendio di piazza Corrubbio sta dimostrando, anche la sicurezza sembra essere compromessa”. Il fatto avvenuto ieri mattina, verso l'una e mezza, in via Pallone è solo uno degli esempi della situazione in cui versano molti commercianti. “I cantieri di piazza Corrubbio mi stanno rovinando. Ora devo anche tener testa agli atti vandalici del mio locale”. Queste le dichiarazioni del titolare del “CaffèXTe”, Luca Murari, sui danni riportati al plateatico del bar. Ombrelloni, sedie, tavoli e tendaggi in fumo, per una stima dei danni che si aggira sui diecimila euro. “Un atto vandalico che si aggiunge ai grattacapi circa il cantiere del parcheggio. Un’azione premeditata e con tutta probabilità mirata a destare l’attenzione. Sicuramente l’obbiettivo è raccogliere interesse sulla situazione dei lavori in corso molto osteggiati dai cittadini. Da quando sono comparsi i primi operai ho rilevato una flessione degli introiti e ora la situazione non sembra calmarsi: hanno delimitato provvisoriamente la strada antistante il mio locale. Sembra proprio una strana coincidenza: dopo cinque giorni dal posizionamento delle transenne mi hanno incendiato l’esterno”.

Murari punta il dito soprattutto alla mancanza di sicurezza nelle zone in cui esistono lavori in corso: “Sicuramente da parte di tutti i residenti è calata la percezione di sicurezza. Le zone buie sorte nei pressi dei quartieri potrebbero essere nascondigli efficaci per piccoli criminali e vandali, e la mancanza di telecamere acuisce il problema”. Una sola telecamera sembra essere presente nei dintorni del cantiere, all’angolo tra via Barbarani e la piazza e l’auspicio dei molti commercianti e cittadini è quello di un illuminazione più efficiente e una copertura da parte degli istituti di vigilanza. Situazione critica per Murari che in precedenza aveva messo in vendita il locale, già in franchising: “I lavori mi mettono in ginocchio. Mi sono occupato dell’acquisto dell’immobile e della sua successiva ristrutturazione, ho contribuito al commercio della zona e ora ci sto rimettendo centomila euro”. Serafico il commento dell’assessore alle attività economiche, Enrico Corsi: “La situazione di piazza Corrubbio è il risultato delle decisioni prese dalla precedente giunta di centrosinistra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme dei negozianti: "Troppi cantieri in citt"

VeronaSera è in caricamento