menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bussolengo, i dubbi di Bassi: "La psichiatria rimarrà davvero all'Orlandi?"

Con un'interrogazione, il consigliere regionale vuole sapere se l'ospedale di Bussolengo può ancora essere considerato per acuti con area di emergenza funzionante 24 ore su 24

La quinta commissione della Regione Veneto ha approvato le nuove schede per gli ospedali di Bussolengo e Villafranca, ma la battaglia dei contrari non si ferma. Anche durante la Fiera di San Valentino, la festa del santo patrono di Bussolengo, un gruppo di cittadini ha fischiato il sindaco Paola Boscaini, la quale insieme ad altri sindaci del territorio aveva dato il suo voto favorevole alle schede con cui si modificano la dotazione di reparti e posti letto dei due nosocomi.

Dopo l'approvazione in commissione, le schede devono essere approvate dalla giunta regionale e poi pubblicate nel Bur, dopo di che saranno operative a tutti gli effetti. Ma sia in commissione che in consiglio regionale non si spegne la voce del consigliere bussolenghere Andrea Bassi, che porta avanti le istanze dei contrari alle nuove schede. L'ultimo dubbio sollevato da Bassi riguarda il reparto di psichiatria che resterà nell'ospedale Orlandi. Bassi si chiede se potrà davvero rimanere, viste le perplessità espresse dal dottor Silvio Frazzingaro, figura di riferimento della psichiatria veronese.

Il dottor Frazzingaro ha evidenziato che i servizi psichiatrici di diagnosi e cura devono obbligatoriamente essere inseriti negli ospedali generali per acuti, con area di emergenza funzionante 24 ore su 24 o in presidi universitari convenzionati, e che di norma la dotazione complessiva non deve essere superiore a 16 posti letto - ha riferito Bassi - Con un'interrogazione a risposta scritta ho chiesto al presidente Zaia e alla giunta regionale se il presidio di Bussolengo può ancora essere considerato un ospedale generale per acuti con area di emergenza funzionante 24 ore su 24 e se corrisponde al vero che i servizi psichiatrici di diagnosi e cura debbono obbligatoriamente essere inseriti negli ospedali generali per acuti e se corrisponde al vero che gli stessi non possono avere più di 16 posti letto, alla luce invece di quanto riportato sulla scheda ospedaliera dell'Orlandi che ne prevede 25. Non vorrei che il reparto di Psichiatria si rivelasse l'ennesimo specchietto per le allodole, visto che di promesse e proclami poi smentiti dai fatti, ne abbiamo visti fin troppi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento