Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Bussolengo / Via Ospedale

Bussolengo, sì della commissione alle nuove schede per l'ospedale Orlandi

Contrario il consigliere regionale bussolenghese Andrea Bassi: "Così l'Orlandi diventa un centro riabilitativo". Accolti parzialmente alcuni suoi emendamenti

Ieri, 1 febbraio, è durata quasi quattro ore la riunione della quinta commissione della Regione Veneto a cui spettava il compito di esprimere un parere sulle nuove schede ospedaliere per le strutture di Bussolengo, Villafranca e Isola della Scala. Dopo un primo ed un secondo rinvio, la votazione ieri c'è stata ed è stata favorevole. Un esito prevedibile, tanto che alla vigilia il Comitato per la salvaguardia dell'Orlandi aveva manifestato con tanto di manifesti funebri davanti all'ospedale. Il comitato era consapevole che difficilmente la commissione avrebbe bocciato le schede, ciò nonostante ha continuato a manifestare la propria contrarietà a queste modifiche, che gli attivisti del comitato giudicano come un declassamento per l'ospedale di Orlandi.

E come il comitato la pensa anche il consigliere regionale Andrea Bassi, che in commissione ha dato il suo voto contrario insieme a quelli delle consigliere Giovanna Negro e Patrizia Bertelle. Otto invece i voti con i quali le schede sono state approvate. Ora servirà una nuova approvazione della giunta regionale e gli ospedali di Bussolengo e Villafranca avranno un nuovo assetto di reparti e posti letto.

Sono stati bocciati tutti i 47 emendamenti che avevo presentato, anche se alcuni sono stati poi parzialmente ripresi e fatti propri dall'assessore e dalla maggioranza - ha riferito Andrea Bassi - L'impianto generale è rimasto intatto: Villafranca diventa ospedale per acuti generale, completo di tutti i reparti, e Bussolengo diventa un centro riabilitativo. Nella lunghissima discussione ho avuto modo di avere dettagliati chiarimenti su tutta una serie di situazioni degne di approfondimento. Quella più importante, ribadita in maniera corretta ed inequivocabile dal segretario generale dell'area sanità Mantoan, è che il pronto soccorso di Bussolengo renderà servizi e avrà una funzione ben diversa rispetto all'attuale, proprio per la mancanza alle spalle di tutti quei reparti che prossimamente verranno trasferiti a Villafranca.

Tra le proposte di Bassi che sono state parzialmente accolte c'è l'inserimento a Bussolengo del servizio di dialisi semi-assistita e di una guardia pediatrica.

Si è deciso di mettere il day surgery solo a Bussolengo - ha proseguito Bassi - Nella proposta originaria era previsto sia a Villafranca che a Bussolengo. A Villafranca resteranno la chirurgia generale e la week-surgery. La testa del servizio di medicina trasfusionale, col relativo primariato, resta a Bussolengo e non va a Villafranca. Il servizio trasfusionale sarà ovviamente presente in entrambi i presìdi.

Nel suo intervento, il consigliere Bassi ha detto che l'Orlandi diventerà un centro riabilitativo. Un'espressione definita imprecisa da parte di chi le schede le ha approvate, sindaci del territorio compresi. L'ospedale di Bussolengo resterà un ospedale a tutti gli effetti, ma con una vocazione riabilitativa, cioè con un'importante concentrazione di posti letto (55) per la rieducazione e la lungodegenza. Ma ci sono anche 50 posti letto per l'area medica, tra medicina e psichiatria, e 15 posti letto per il day surgery di chirurgia. Per un totale di 120 posti letto a cui si potranno aggiungere, probabilmente dal prossimo anno, i posti letto previsti per gli ospedali di comunità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bussolengo, sì della commissione alle nuove schede per l'ospedale Orlandi

VeronaSera è in caricamento