rotate-mobile
Incidenti stradali Saval / Via Leone Pancaldo

Secondo schianto fatale in moto a Verona in poche ore: perde la vita un 46enne

Il drammatico episodio si è verificato poco prima della mezzanotte di martedì in via Pancaldo. Anche in questo caso il centauro avrebbe verosimilmente perso il controllo del proprio mezzo, andando a sbattere violentemente

Martedì è stata una giornata tragica sulle strade del capoluogo scaligero. Dopo l'incidente fatale in cui ha perso la vita un giovane di 23 anni, un secondo si è verificato poche ore dopo, prima dello scoccare della mezzanotte, portando alla morte un 46enne. 

Anche questa volta lo sfortunato protagonista dell'incidente è un motociclista che, in sella alla sua Yamaha, intono alle 23.30 stava percorrendo via Leone Pancaldo. Per cause da chiarire, anche in questo caso il centauro avrebbe perso il controllo del veicolo prima di arrivare al ponte del Saval, finendo con l'urtare violentemente contro il guard rail in cemento. Uno schianto violentissimo che non ha lasciato scampo al 46enne, nonostante il tempestivo intervento del 118, arrivato sul posto con il personale di un'ambulanza ed un'automedica, che ha tentato senza successo di rianimare l'uomo. Edoardo Piccoli lascia la moglie e due figli.  
Gli uomini della polizia locale di Verona erano a loro volta presenti sul posto per gestire la viabilità durante le operazioni ed effettuare i rilievi utili alla ricostruzione della dinamica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo schianto fatale in moto a Verona in poche ore: perde la vita un 46enne

VeronaSera è in caricamento