menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rogo in Zai, Venturi: "Valori di diossina nell'aria sotto controllo"

Il presidente della quinta Circoscrizione plaude all'operato dei vigili del fuoco: "Hanno lavorato da veri professionisti in mezzo alla gente. La loro calma nell'affrontare l'emergenza è encomiabile"

Resta ancora alta l'attenzione sull'incendio che ha devastato tre capannoni in Zai. Il presidente della quinta circoscrizione Fabio Venturi (che ricopre anche la carica di assessore provinciale all'Ambiente) si tiene costantemente informato della situazione. "I tecnici Arpav ci dicono che il rischio diossina è stato scongiurato: certo, al momento dell'incendio i valori si sono inevitabilmente innalzati, ma adesso la situazione è nella norma e costantemente monitorata. Ritengo che non ci sia più motivo di preoccuparsi".

Per ora è impossibile stabilire che cosa abbia causato le fiamme che hanno devastato tre capannoni e che però sono partite dall´esterno della ditta, sul retro. La plastica non fa autocombustione, non è una balla di fieno che messa in un capannone senza aria sprigiona batteri che poi possono far partire il fuoco. Di certo, e questa è una delle pochissime certezze su quella devastazione, non c´è stata autocombustione. "Non credo che ci sia dolo - precisa Venturi -, sono più dell'idea che la causa sia accidentale. Non voglio però sbilanciarmi e aspetterò come tutti che i tecnici abbiano finito di fare tutti i rilevamenti del caso per fare luce sulla causa vera del rogo".

"Adesso sono ancora in corso le indagini - spiega Venturi -, la struttura è pericolante e chiusa ai curiosi". Per quanto riguarda la situazione della ditta distrutta dalle fiamme, "se l'azienda vuole interfacciarsi con l'amministrazione per avere nuovi spazi per andare avanti con le attività non vedo nessun problema: nell'area ci sono parecchi capannoni semiabbandonati e credo che si potrebbe trovare spazio per far ripartire i loro affari, non hanno che da chiedere".


Infine, il presidente della quinta Circoscrizione lancia un ringraziamento a tutti coloro che hanno lavorato per domare le lingue di fuoco: "La macchina dei soccorsi ha lavorato alla perfezione. Un ringraziamento particolare va ai vigili del fuoco: hanno fatto un lavoro encomiabile. Venerdì sera i cittadini erano lì e si sono comportati da eroi. In particolare, quando sono arrivato sul luogo dell'incendio il comandante Salvatore Buffo era in prima linea insieme ai suoi per fermare l'avanzata delle fiamme. Ulteriore prova di come quelle persone sappiano affrontare le emergenze con grande professionalità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento