In pullman con la marijuana, le Fiamme Gialle arrestano corriere a Verona

È un cittadino nigeriano che non è riuscito ad ingannare il fiuto di Emos, il cane dei finanzieri. Nella valigia teneva nascosto oltre un chilo di stupefacente

Giovedì scorso, 15 marzo, la guardia di finanza di Verona ha arrestato un uomo, nigeriano, in possesso di oltre un chilo di marijuana.

Il contesto dell'operazione è lo stesso che ha portato al sequestro di circa venti chili di stupefacente nei diversi interventi delle scorse settimane: pullman con tratte nazionali in sosta alla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova e con numerosi passeggeri e bagagli.

L'intuito dei finanzieri e l'abilità del cane Emos sono stati impeccabili: non appena il pullman è arrivato in stazione i militari hanno controllato le persone sull'autobus ed Emos si è subito diretto verso il cittadino della Nigeria, segnalandolo. I successivi accertamenti hanno permesso di trovare un grosso involucro di cellophane nascosto nel bagaglio al cui interno vi era la droga da consegnare probabilmente a qualcuno che lo stava aspettando nei pressi dello scalo ferroviario cittadino.

L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Montorio a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Tragico scontro tra auto e camion nella Bassa: morto un trentenne

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

Torna su
VeronaSera è in caricamento