Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Abate Pietro Caliari

Emergenza furti in Valpantena: aperto gruppo Facebook per raccogliere segnalazioni

Tra l'estate e l'autunno 2015 si sono verificati numerosi furti nella case della Valpantena e perciò i cittadini hanno deciso di ritrovarsi sui social per affrontare la situazione. Così è nato il gruppo Facebook Valpantena più sicura

Tanti, troppi furti nelle abitazioni della Valpantena e gli abitanti decidono di fare qualcosa. Per questo motivo, è stato aperto il gruppo Facebook Valpantena più sicura e poi anche un gruppo su Whatsapp. Con questi strumenti, i cittadini possono segnalare i furti subiti ed eventuali preoccupazioni. Un gruppo simile è stato creato anche a Castelnuovo del Garda.

Su L'Arena, parla il fondatore del gruppo Facebook, Massimo Cavestro: "Ho creato questo gruppo per condividere con che vive in Valpantena gli avvenimenti che destabilizzano la nostra quiete. Persone sospette, movimenti strani, problemi di viabilità o quant'altro turbi la nostra serenità. Capita spesso di sapere a giorni di distanza, magari per caso, di furti o incidenti avvenuti al vicino di casa. Presi dai problemi quotidiani, dalle nostre famiglie, dal lavoro, non ci accorgiamo di quanto accade vicino a noi. Anziché condividere la foto del fritto misto mangiato al ristorante, condividiamo le cose più importanti. Se veniamo a sapere al momento giusto che un ladro è entrato nel cortile del vicino, magari possiamo uscire di casa ed inseguirlo, possiamo accendere le luci per far vedere che siamo uniti, possiamo liberare il cane, rincorrere il malintenzionato, in tanti possiamo aiutarci a difenderci. Non è detto che se uno ha una macchina arrugginita debba per forza essere un pericolo o un malintenzionato, magari non gli interessa l'aspetto della sua auto o non ha il tempo o le possibilità di farla riparare, ma ritengo che segnalando quanto avviene attorno a noi correremo meno rischi, anche a costo di generare falsi allarmi o brutte figure. Se qualcuno non ha nulla da nascondere o non ha brutte intenzioni, delle scuse ed una stretta di mano dovrebbero sistemare tutto. Il gruppo Valpantena più sicura non vuole certo creare allarmismo, i furti ci sono sempre stati. In questo periodo tutti ne siamo al corrente, non è cambiato nulla, siamo solo più consapevoli della situazione che ci circonda e proviamo a difenderci".

Ma non solo Facebook, gli abitanti della Valpantena utilizzano anche Whatsapp: "Su Whatsapp è doveroso pubblicare solo ed esclusivamente quello che accade in tempo reale, così da allertare tutti gli iscritti affinché chi può possa intervenire. Non riusciremo a debellare i ladri, ma sapendo che tra noi comunichiamo magari demordono o comunque vengono scoraggiati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza furti in Valpantena: aperto gruppo Facebook per raccogliere segnalazioni

VeronaSera è in caricamento