Cronaca Lazise

Furti di bicilette a Lazise, 16enni provano a scappare: fermati in due

I carabinieri della stazione locale da qualche tempo stavano tenendo monitorate la situazione dopo aver ricevuto segnalazioni di alcuni episodi e martedì sera sono stati avvisati da un addetto alla vigilanza del Comune, di alcuni minori che si erano dileguati dopo averlo visto, abbandonando i mezzi

Già da diversi giorni i carabinieri della stazione di Lazise stavano controllando la situazione relativa ai furti di biciclette, perpetrati sia nelle abitazioni che nelle strutture ricettive, con alcuni servizi mirati nella zona dove si erano verificati con maggiore frequenza. Proprio durante uno di questi, nelle prime ore del mattino del 10 agosto,  militari sono stati informati dal personale della vigilanza privata dello stesso Comune, che nel centro storico c'erano quattro minori, di cui due in sella ad altrettante bici, che vedendo il vigilante si sono dileguati a piedi, abbandonando i mezzi sul posto

Sono così scattate le ricerche dei militari, che avrebbero permesso di rintracciare solo due ragazzi: uno avrebbe rubato poco prima un'altra bici, verosimilmente per fuggire più in fretta, ma sarebbe stato comunque individuato in un veicolo dove aveva tentato di nascondersi,mentre l’altro sarebbe stato raggiunto ed individuato dietro un albero.

I due ragazzi, identificati in G.M. ed F.M., 16enni residenti a Verona, non avrebbero fornito alcuna spiegazione per il loro comportamento, se non quella di ammettere il furto delle biciclette poi abbandonate.

Gli adolescenti sono stati quindi affidati ai loro genitori e denunciati alla Procura della Repubblica dei Minori di Venezia per furto aggravato dei tre velocipedi, di cui una, quella rubata durante la fuga, è stata restituita al legittimo proprietario, mentre per le restanti sono ancora in corso gli accertamenti finalizzati a rintracciare i proprietari.

Le indagini dell'Arma intanto vanno avanti anche su altri furti analoghi denunciati, ricercando qualche indizio tra le immagini acquisite dai sistemi di videosorveglianza privati e comunale, dal cui esito i carabinieri non escludono che possano emergere ulteriori elementi responsabilità proprio a carico dei due minori già denunciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di bicilette a Lazise, 16enni provano a scappare: fermati in due

VeronaSera è in caricamento