menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia all'AlterEgo (Foto di repertorio)

Polizia all'AlterEgo (Foto di repertorio)

Accusato di abusi sessuali, dopo 12 anni assolto l'ex titolare dell'AlterEgo

Condannato in primo e in secondo grado, Luigi Andreis è riuscito ad ottenere l'annullamento del processo in Cassazione. Processo che si è dovuto ripetere e che è terminato con una sentenza diversa

Si è conclusa con un'assoluzione perché il fatto non sussiste la lunga vicenda giudiziaria di Luigi Andreis, ex titolare della discoteca AlterEgo di Verona. Andreis era stato arrestato il 4 ottobre 2008, insieme al socio che ha scelto la via del patteggiamento. Tra le accuse c'erano quelle di aver organizzato per anni, all'interno del locale, un vasto commercio illegale di stupefacenti, ma l'imputazione più infamante era quella di aver compiuto abusi sessuali su alcuni giovani frequentatori della nota discoteca sulle Torricelle. Ieri, 8 ottobre 2020, è arrivata la sentenza di assoluzione, dopo 12 anni di processi, riassunti da Fabiana Marcolini su L'Arena.

Luigi Andreis fu condannato in primo grado, ma nel processo d'Appello il suo difensore riuscì a fare emergere inesattezze ed alterazioni dei fatti. Ciò nonostante, anche in Appello Andreis fu condannato, ma con una riduzione della pena. Con il ricorso in Cassazione, l'imputato riuscì ad ottenere l'annullamento del processo di secondo grado. Processo che si è dovuto dunque ripetere e che ieri si è concluso con una sentenza ben diversa, l'assoluzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento