Esposti contro Lyoness alla Guardia di Finanza, reclamati quasi 2 milioni di euro

Studio 3A-Valore sta portando avanti la battaglia legale di oltre 241 cittadini e punta ad una citazione in causa generale nel tribunale di Verona contro l'azienda che ha sede a San Martino Buon Albergo

Un meeting Lyoness in Italia

Sono 241 cittadini da tutta Italia e reclamano somme per un milione e 815mila euro. Sono i numeri della battaglia legale che sta portando avanti Studio 3A-Valore contro la comunità di shopping Lyoness Italia. Nei giorni scorsi, sono stati depositati i primi esposti nei comandi della Guardia di Finanza di Bologna, Torino e Corsico nel Milanese, a cui ne sono seguiti altri sempre nei presidi delle Fiamme Gialle. Il tutto culminerà con una citazione in causa generale nel tribunale di Verona, poiché la sede legale di Lyoness Italia è a San Martino Buon Albergo. provincia dove ha sede legale la società.

Le perplessità che ruotano attorno a Lyoness, per Studio 3A-Valore sono state rinforzate dal giudizio dell'Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (Agcm), la cui valutazione è stata: «Il sistema di promozione utilizzato per diffondere fra i consumatori una formula di acquisto di beni con cashback è scorretto in quanto integra un sistema dalle caratteristiche piramidali, fattispecie annoverata dal Codice del Consumo tra le pratiche commerciali in ogni caso ingannevoli». Su questa motivazione si è basata la sanzione da oltre 3 milioni di euro, comminata da Agcm a Lyoness, una sanzione contro cui l'azienda si è appellata.
La posizione di Lyoness, però, non convince Studio 3A-Valore, che continua a ritenere scorretto il sistema di business della comunità di shopping, citando anche il caso della Norvegia, dove per le stesse ragioni indicate dall'Agcm Lyoness è stata bloccata.

Studio 3A-Valore definisce «piramidale» la struttura di Lyoness, una sorta di riproposizione del cosiddetto «Schema Ponzi», che permette ai primi che iniziano la catena di ottenere elevati ritorni economici, ma impone ai successivi subentrati di coinvolgere altre persone od investire sempre maggiori somme di denaro per avere un effettivo riscontro. Il risultato è che i guadagni degli affiliati derivano quasi esclusivamente dalle quote pagate dai nuovi investitori o dagli stessi affiliati, e non da attività produttive e commerciali. Tale sistema è fisiologicamente destinato a non remunerare la stragrande maggioranza degli aderenti e, secondo i calcoli di Studio 3A-Valore, solo lo 0,04% tra tutti gli operanti in Lyoness è riuscito effettivamente a conseguire posizioni rilevanti all'interno del sistema.
Il problema che ci sarebbero migliaia di persone che hanno investito parecchi soldi (mediamente alcune migliaia di euro, ma in alcuni casi anche decine di migliaia), ma hanno recuperato solo una minima parte dell'investimento.

Il primo esposto contro Lyoness è stato presentato da un 28enne di Argelato (BO), il quale ha raccontato di aver coinvolto un'amica e di aver iniziato la sua esperienza in Lyoness nel giugno 2017 e, dopo aver pagato i 2.400 euro d'ingresso, aver acquistato una quota cloud da 1.500 euro ed aver corrisposto la «easy shop» di 50 euro mensili per attivare il piano provvigionale e restare marketer attivi. Pochi mesi dopo, sempre più insospettito, ha di fatto sospeso la sua attività. Ed ora con questa azione legale chiede di rientrare in possesso di quasi cinquemila euro.
Peggio è andata ad un 25enne torinese che ha presentato il primo esposto alla Guardia di Finanza di Torino: entrato nel dicembre del 2017 in Lyoness, lui non ha solo pagato la quota d'ingresso di 2.400 euro più 50 euro al mese, ma ha acquistato anche una prima quota cloud da 1.500 euro, ne ha spesi 500 per partecipare ad un mega evento aziendale a Praga al termine del quale, in vista delle grosse novità annunciate, ha acquistato un’ulteriore quota cloud. «Ad oggi - ha commentato - mi trovo ad aver investito oltre 7.000 euro all'interno di un'attività in cui sono stato attirato in maniera poco chiara e non veritiera, con promesse mai mantenute e metodologie di lavoro lontane dalla mia etica».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

la convention Lyoness di Praga-2
(Meeting di Lyoness a Praga)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bella iniziativa del Comune di Bussolengo che favorisce il turismo e andrebbe imitata

  • Coronavirus: in Veneto segnalati +29 casi positivi, a Verona +263 isolamenti in un giorno

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • Nuovi casi positivi al coronavirus nel territorio veronese: tutti i Comuni di appartenenza

  • Si è spento il veronese Alberto Bauli, re del Pandoro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento