Cronaca Borgo Roma / Via San Giacomo

Edicolante derubato da due uomini in scooter: fuggiti con 20 mila euro

Il colpo è stato messo a segno nel primo pomeriggio di martedì in via San Giacomo a Verona, dove è situato l'esercizio dell'uomo: il bottino sarebbe costituito dai soldi delle vincite dei Gratta&Vinci anticipate dall'attività

L'edicola di via San Giacomo 2, a Verona

Un colpo da 20 mila euro è stato messo a segno intorno alle 13 di martedì, ai danni del titolare dell'edicola di via San Giacomo 2, a Verona. Un furto con destrezza che, secondo gli uomini della Questura, che si occupa delle indagini, potrebbe essere stato preparato in precedenza, probabilmente studiando gli spostamenti e le mosse dell'uomo. 

Stando a quanto appreso dalle forze di polizia, l'edicolante si era recato a ritrare i soldi delle vincite dei Gratta&Vinci, che gli sono poi stati rubati: al di sotto di una certa cifra infatti, sono gli esercenti ad anticipare al giocatore la somma vinta al fortunato giocatore, che poi gli viene resa dall'agenzia al momento della consegna dei biglietti vincenti. 
L'uomo dunque avrebbe messo il denaro in una borsa che ha appoggiato sul sedile del passeggero, ma arrivato all'altezza del proprio punto vendita è stato affiancato da due uomini in scooter, che hanno aperto l'auto e si sono appropriati dello zaino, prima di scappare a tutta velocità facendo perdere le proprie tracce. Alla vittima a quel punto non è rimasto che chiamare la Polizia, alla quale ha raccontato l'accaduto facendo scattare le indagini della Squadra Mobile. 
Gli investigatori hanno iniziato ad analizzare le immagini delle videocamere di sorveglianza, notando che lo scooter si aggirava per la zona come in attesa della preda, fino al momento giusto per colpire. 
Si è messa in moto dunque la macchina investigativa, per risalire agli autori del colpo e recuperare il denaro dell'esercente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edicolante derubato da due uomini in scooter: fuggiti con 20 mila euro

VeronaSera è in caricamento