Eccessi di velocità. Installati 5 nuovi box autovelox lungo le strade di Verona

Le nuove colonnine sono state posizionate lungo arterie ad alto traffico, con un costo complessivo di 12 mila 500 euro, per cercare di prevenire e contrastare i comportamenti scorretti degli automobilisti

Sono stati installati in questi giorni cinque nuovi box autovelox per il controllo della velocità nel territorio comunale. L’intervento, realizzato dall’assessorato Mobilità e Traffico, ha avuto un costo di 12 mila 500 euro.

Le colonnine sono state posizionate in strade ad intenso traffico veicolare: via Gardesane fronte civ.160; via Fenilon fronte civ. 103; via Fabbricato Scolastico, 33; via Ca’ Di Aprili fronte civ.60; via De Besi, 9.
Considerato che tali dispositivi si sono rivelati misure efficaci di prevenzione e contrasto dell’eccesso di velocità sulle strade, l’assessorato Mobilità e Traffico ha ritenuto opportuno, in accordo con la polizia municipale, di provvedere all’installazione di 5 nuovi box autovelox, collocati ai margini delle strade della viabilità principale, interessate da intenso traffico veicolare ed idonee all’alloggiamento.

I nuovi dissuasori si aggiungono ai 32 installati precedentemente presso le strade ad alto scorrimento, al fine di ridurre la velocità dei veicoli, in particolare all’interno dei centri abitati, migliorare la sicurezza e ridurre il tasso di incidentalità.

via ca' di aprili-2

via de besi-2

via fabbricato scolastico-2

via Gardesane-2

Potrebbe interessarti

  • Capelli verdi dopo il bagno in piscina? Ecco le cause e i rimedi fai da te

  • I 7 segreti per un'abbronzatura perfetta anche dopo le vacanze

  • Abito sottoveste: il capo must have che non passa mai di moda

  • "Benvenuto": il nuovo vademecum su come affrontare i primi due anni del bebè

I più letti della settimana

  • Una meteora solca i cieli di Verona: il video girato a Borgo Trento

  • Jeremy Wade pronto a svelare il mistero di "Bennie", il mostro del lago di Garda

  • Turismo a Verona, Tosi: «In calo. L'assessore Briani ammetta le sue colpe»

  • Maestre diplomate ma non laureate, a Verona centinaia rischiano il posto

  • Frontale tra auto sul lago: morta una persona e altre due rimaste ferite

  • La donna non cede al ricatto e lui pubblica sui social le sue immagini "hot"

Torna su
VeronaSera è in caricamento