Doppia aggressione in Stazione Porta Nuova: in coma un ragazzo di 29 anni

All'una di notte circa la prima aggressione all'interno della stazione ferroviaria, alla quale avrebbe fatto seguito un secondo episodio violento nel piazzale antistante, provocando un grave trauma a un giovane ricoverato in coma a Borgo Trento

L'episodio è avvenuto nella notte tra giovedì 17 e venerdì 18 novembre, quando era circa l'una, presso la Stazione di Porta Nuova a Verona. Secondo le prime informazioni disponibili, ma le indagini sono tuttora in corso di svolgimento, due cittadini di origine marocchina avrebbero avuto una prima virulenta discussione all'interno della stazione ferroviaria. La lite sarebbe dunque sfociata in un'aggressione fisica da parte di uno dei due, un soggetto classe '94, ai danni del connazionale nato nel 1987.

In seguito, il Marocchino 29enne sarebbe dunque uscito dalla stazione dirigendosi verso l'antistante piazzale XXV Aprile. Qui sarebbe avvenuta una seconda aggressione, ben più grave della prima che avrebbe ridotto il ragazzo in stato comatoso. Resta ancora da appurare, oltre ai motivi scatenanti, se l'autore della prima violenza sia lo stesso della seconda, o se invece nel frattempo si sia aggiunta nella dinamica un'altra persona poi eventualmente dileguatasi.

Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118 che ha provveduto a trasportare il ferito, già in stato di coma, presso la struttura ospedaliera di Borgo Trento dove attualmente è ancora ricoverato in prognosi riservata. L'altro soggetto è invece stato trattenuto dalla Polizia Ferroviaria che lo sta attualmente interrogando nel tentativo di comprendere meglio quanto sia accaduto, ma il giovane non pare particolarmente intenzionato a collaborare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento