Corpo di ballo fondazione Arena, licenziata l'ultima ballerina. Bozza: «È questo il rilancio?»

«Questo l’ennesimo tassello di quell’annunciato rilancio della nostra Fondazione Arena - attacca sarcastico il consigliere comunale Alberto Bozza - che tanto doveva avvenire con l’Amministrazione Sboarina, grande cavallo di battaglia dell’attuale maggioranza»

Da "Lo schiaccianoci" - FotoEnnevi Fondazione Arena di Verona

La settimana scorsa in scena per il "Don Giovanni" al Teatro Filarmonico, oggi lasciata a casa. Licenziata, e non è la prima volta che le capita. Anzi, al momento vi è ancora in corso di svolgimento il processo avviato per il suo reintegro nel corpo di ballo della Fondazione Arena, dopo la procedura di licenziamento collettivo che l'aveva originariamente interessata. Lei si chiama Annalisa ed è da anni residente a Verona, l'ultima (ex) sopravvissuta del corpo di ballo di Fondazione Arena, dopo il piano di risanamento avviato nel 2017.

Un fulmine a ciel sereno che ha investito la ballerina e mosso i sindacati ad esprimere sconcerto e solidarietà alla professionista: «Esprimiamo solidarietà alla tersicorea di Fondazione Arena, - spiega il Segretario Generale della FISTel - Cisl del Veneto Mauro Vianello - dapprima licenziata nell'ambito della procedura di licenziamento collettivo dell'intero Corpo di Ballo sulla base del piano di ristrutturazione aziendale disposto dal Commissario governativo, successivamente reintegrata e di nuovo licenziata. Questa dolorosa vicenda che ha tristemente colpito i ballerini della Fondazione Arena di Verona,  - conclude poi Mauro Vianello - ci costringe a sollecitare la buona politica a dare una risposta occupazionale a questi lavoratori».

A proposito di politica, ci ha pensato il consigliere comunale Alberto Bozza (Lista Tosi) a rintuzzare la polemica contro il sindaco Sboarina, accusato di star facendo esattamente il contrario di quanto promesso in campagna elettorale: «I nodi vengono al pettine. - esordisce Bozza nella sua nota - Sulla Fondazione Arena è imbarazzante constatare ancora una volta come accada tutto il contrario di quanto promesso in campagna elettorale da Sboarina. Di oggi infatti la notizia "dell’estinzione" totale del corpo di ballo con il licenziamento dell’ultimo componente, la ballerina Annalisa. Questo l’ennesimo tassello di quell’annunciato rilancio della nostra Fondazione Arena - conclude sarcastico il consigliere Bozza - che tanto doveva avvenire con l’Amministrazione Sboarina, grande cavallo di battaglia dell’attuale maggioranza di Palazzo Barbieri».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Finta concessionaria nel Veronese per truffare i clienti, denunciato 21enne

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

Torna su
VeronaSera è in caricamento