Cronaca Borgo Trento / Via Cigno

Cooperativa veronese inizia produzione di mascherine lavabili in stoffa

È la cooperativa sociale Santa Maddalena di Canossa e ne può produrre 450 al giorno. Il presidente Michele Righetti: «È il nostro contributo per aiutare nell'impegno lavorativo quotidiano tante persone»

La situazione emergenziale che sta attraversando l'Italia in questo momento sta colpendo in particolar modo il settore sanitario, in prima linea nell'assistenza ai malati e alla lotta contro il coronavirus. Da Nord a Sud la richiesta più comune tra il personale che si prende cura delle persone più fragili, esposto al contagio, è una ed è sempre la stessa: mancano le mascherine e i dispositivi di protezione. E la Regione Veneto è pronta a presentare un piano per la produzione di questi dispositivi nel proprio territorio.

Nel frattempo, una risposta arriva dalla cooperativa sociale veronese Santa Maddalena di Canossa, la quale svolge attività volte alla valorizzazione e all'assistenza di famiglie, donne e minori, ponendo attenzione all'aspetto educativo, promozionale, sociale e lavorativo. Inoltre, sostiene ambiti di attività in favore di donne che vivono situazioni di marginalità sociale e che stanno compiendo un percorso di integrazione soprattutto attraverso il loro inserimento nel mondo del lavoro.
In collaborazione con Federsolidarietà Verona, la cooperativa ha iniziato l'attività di creazione, produzione e cucitura di mascherine lavabili in stoffa, per supportarne la grave mancanza. Non si tratta dei cosiddetti dpi (dispositivi di protezione individuale), ma di ausili per il lavoro quotidiano, utili in questo periodo.

«Cooperazione significa solidarietà e in questo momento il nostro Paese e soprattutto il territorio veronese ne ha estremamente bisogno - afferma il presidente della cooperativa Michele Righetti – Dovevamo dare il nostro contributo per aiutare nell'impegno lavorativo quotidiano tante persone, oggi esposte in maniera significativa per rispondere al momento di crisi che stiamo vivendo. La nostra cooperativa è in grado di realizzare 450 mascherine al giorno».
«La cooperativa Santa Maddalena di Canossa si è dimostrata una realtà all’avanguardia ed ha mostrato cosa significa davvero il termine solidarietà - ha aggiunto la presidente di Federsolidarietà Verona Erica Dal Degan - Sono stati molto a bravi a reinventarsi e a differenziare la loro attività in così poco tempo e sono sicura che il loro apporto possa essere di fondamentale importanza in una situazione critica come quella che stiamo vivendo in questo ultimo periodo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperativa veronese inizia produzione di mascherine lavabili in stoffa

VeronaSera è in caricamento