Controlli a tappeto da parte di Trenitalia anche a Verona: 2000 gli irregolari

Tra Venezia, Verona e Padova in una settimana di controlli sono risultate oltre 2000 le persone non in regola e allontanate prima della salita a bordo. Complessivamente è stata rilevata un'evasione superiore al 7%

Sono 35mila i controlli nell’ultima settimana condotti da 33 agenti di Trenitalia, provenienti anche da altre regioni, divisi in 5 pool e concentrati su 213 treni regionali del Veneto, ritenuti più sensibili al fenomeno dell’evasione. Allontanate prima di salire a bordo oltre 2000 persone non in regola con il biglietto, venduti 375 ticket, rilevata un’evasione superiore al 7%. Incassati circa 5.600 euro ed emesso 123 verbali di accertamento per circa 19.500 euro.

È il bilancio dell’ultima settimana di attività antievasione condotta da Trenitalia Regionale in Veneto, con la presenza di un team nazionale di controllori che da domenica 7 febbraio hanno affiancato i colleghi veneti in una nuova e sistematica attività di controllo dei biglietti condotta all’insegna dello slogan “In treno col biglietto”.

I controlli, resi veloci ed efficaci dalla presenza contemporanea di più agenti, sono effettuati sui treni e nelle fasce orarie considerate a maggior rischio evasione ed hanno interessato tutte le linee venete. Le attività si sono svolte anche nelle stazioni di Venezia Santa Lucia, Padova e Verona dove, durante le fasi di salita, sono state allontanate oltre 2000 persone prive di biglietto. I pool costituiti da più persone acquistano anche una funzione dissuasiva nei confronti di possibili reazioni aggressive. Ciò nonostante sono stati 17 i casi in cui è stato chiesto l’intervento della Polfer.

Questo nuovo approccio al fenomeno dell’evasione, con il richiamo al rispetto delle regole e una maggiore capillarità nei controlli, punta a recuperare risorse finanziarie a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori, che paga il biglietto e l’abbonamento, e delle Regioni, cui compete l’onere di finanziare il servizio. Questo recupero di risorse contribuirà, infatti, al proseguimento del percorso di ammodernamento e potenziamento della flotta regionale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 4 all'8 dicembre 2020

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento