Cronaca Via 26 Aprile

L'ordigno non esplode: fallisce l'assalto al bancomat. Via alle indagini

Il tentato assalto allo sportello automatico, è andato in scena nella notte tra venerdì e sabato a Lugagnano. Sul posto sono arrivati i carabinieri e anche gli artificieri della Questura, per estrarre l'esplosivo in sicurezza

I carabinieri davanti alla Banca Popolare di Verona

Un altro assalto ad un bancomat si è consumato nella notte tra venerdì e sabato, questa volta a Lugagnano di Sona. 
Erano circa le 3.30 quando i carabinieri della stazione di Sommacampagna sono intervenuti presso la filiale della Banca Popolare di Verona, situata in via XXVI aprile, dove alcuni ignoti hanno tentato di mettere le mani sul denaro contenuto nello sportello automatico. I malviventi hanno cercato di farlo saltare, introducendo all'interno della fessura un congegno deflagrante che però non è esploso: a quel punto hanno dovuto rinunciare al loro intento e sono fuggiti a bordo di una autovettura di grossa cilindrata, probabilmente in direzione di Verona.
A lanciare l'allarme sono stati i residenti delle case della zona: sul posto sono arrivati i carabinieri di Sommacampagna, il nucleo operativo della compagnia di Villafranca e la Sezione investigazioni scientifiche di Verona, per effetturare i rilievi e raccogliere gli indizi. È stato richiesto anche l'intervento degli artificieri della Questura di Verona, per poter estrarre in sicurezza il materiale esplosivo rimasto all'interno del bancomat e procedere alle analisi. Sono già al vaglio degli investigatori tutte le videoregistrazioni delle telecamere presenti sul posto e nelle zone limitrofe, per ricostruire la vicenda ed individuare gli autori del reato.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ordigno non esplode: fallisce l'assalto al bancomat. Via alle indagini

VeronaSera è in caricamento