Cronaca Quinto / Via Valpantena

Attentato al Gruppo Veronesi, indagini in corso: non si esclude nessuna pista

Il messaggio "No Ogm - No Allevamenti" non convince del tutto che gli attentatori appartengano a gruppi animalisti. Sorge l'ipotesi che potrebbe trattarsi di un atto legato alle faide tra padroncini

I gruppi animalisti non amano l'azienda Mangimi Veronesi e le altre società del gruppo, ma potrebbero non essere loro gli attentatori che la notte tra sabato 11 e domenica 12 luglio hanno appiccato un incendio a 15 camion carichi e pronti a partire dallo stabilimento di Ospedaletto Euganeo. Nonostante la scritta trovata sul muro dell'azienda, "No Ogm - No Allevamenti", i carabinieri di Este al momento non escludono nessuna pista dalle indagini.

Si pensa a gruppi di estremisti animalisti, ma anche alla malavita organizzata. Dato che i camion distrutti non erano di proprietà del Gruppo Veronesi, ma di padroncini e cooperative, non si esclude la pista delle lotte interne per ottenere commissioni. Come riporta L'Arena, gli inquirenti hanno sentito, tra gli altri, Antonio Chemello, direttore dello stabilimento padovano, il quale ha dichiarato che nell'ultimo periodo non ci sono state minacce o avvisaglie che potessero far presagire un attacco simile.

Nella giornatà di lunedì 13 luglio, gli inquirenti hanno sentito anche Bruno Veronesi, presidente dell'azienda, il quale ha dichiarato: "Ho molto riflettuto su quanto è successo. In effetti i danni grossi li hanno avuti i nostri padroncini. Se chi ha colpito ce l'aveva con noi forse avrebbe agito contro il mangimificio, la struttura. Certo c'è quella scritta che farebbe ipotizzare una certa pista, non so. Spero che gli inquirenti arrivino a qualche indizio interessante".

Dalle videocamere di sicurezza, si riescono a scorgere solo delle ombre e gli attentatori appaiono incappucciati, perciò sarà difficile identificare qualcuno. Sembrebbero sagome maschili, ma nessun altro dettaglio è stato al momento individuato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato al Gruppo Veronesi, indagini in corso: non si esclude nessuna pista

VeronaSera è in caricamento