menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso e arrestato all'Esselunga con tre liquori non pagati nello zaino

Un cittadino romeno, classe '74, aveva rotto e lasciato negli scaffali le scatole contenenti il liquore, per provare a passare indisturbato ai varchi d'uscita, ma è stato bloccato

Aveva provato a distrarre i negozianti per compiere un furto, ma è stato sorpreso con le mani nel sacco. Un cittadino romeno, classe '74, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Verona ieri, 8 dicembre, per furto aggravato all'Esselunga di via Fincato.

L'uomo, pluripregiudicato, si era preparato, andando al supermercato con uno zainetto vuoto ed in compagnia di un connazionale. I due sono rimasti per una decina di minuti tra gli scaffali dei vini. Poi, si sono separati e si sono recati in due casse differenti, uno con un paio di bottiglie di birra e l'altro con una cassa di Tavernello. Gli addetti alla sicurezza hanno però notato all'uscita che lo zainetto di uno dei due si era ben riempito e così hanno fermato il romeno e chiamato il 112.

Immediato, l'intervento della pattuglia che ha operato una perquisizione personale nei confronti del sospettato. Nello zaino, l'uomo aveva nascosto tre bottiglie di liquore dal valore complessivo di circa 80 euro. Il 44enne aveva infatti rotto e lasciato negli scaffali le scatole contenenti il liquore, per provare a passare indisturbato ai varchi d'uscita. L'occhio attento dei negozianti e l'immediato intervento dei carabinieri hanno impedito il compiersi del furto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Non siete soli: lettera canzone dedicata agli studenti

  • social

    La Storia di Verona: da oggi in libreria e in edicola

  • Benessere

    Melograno: antiossidante e brucia grassi, ma non solo

  • social

    4 Maggio Star Wars Day

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento