Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Peschiera del Garda / Piazza Ferdinando di Savoia

Nascondono i propri precedenti dietro false identità, scoperti e arrestati

Due uomini stavano litigando in Piazza Ferdinando di Savoia, a Peschiera. I carabinieri li hanno calmati, ma al momento del controllo la coppia ha fornito generalità diverse da quelle reali

Nelle prime ore del Ferragosto scorso, i carabinieri di Peschiera del Garda hanno arrestato due cittadini di origini magrebine, uno di 28 anni e l'altro di 32. Entrambi avevano dichiarato ai militari delle generalità poi risultate false per nascondere i loro precedenti penali.

Il controllo è avvenuto in Piazza Ferdinando di Savoia, a Peschiera, dove era stata segnalata una lite. Inviati sul posto, i carabinieri hanno notato due cittadini che discutevano in modo molto acceso. I militari, pur non capendo le ragioni del litigio, sono riusciti a calmare gli animi ed hanno chiesto i documenti ai due uomini.
Dal controllo è emerso che i due erano sprovvisti di documenti d'identità validi. Per questo, sono stati portati in caserma per ulteriori accertamenti. In caserma, il 28enne e il 32enne hanno fornito generalità diverse da quelle che i militari hanno riscontrato tramite fotosegnalamento. E le ragioni del tentativo di nascondere la loro vera identità sono emerse quando i carabinieri hanno scoperto che uno dei due aveva dei precedenti di polizia per immigrazione clandestina.

Ultimati gli accertamenti, i due cittadini sono stati dichiarati in arresto. Arresto poi convalidato dal tribunale di Verona, dove con rito direttissimo è giunta la condanna per entrambi ad un anno di reclusione con pena sospesa.

carabinieri peschiera covid-2
(Carabinieri a Peschiera)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascondono i propri precedenti dietro false identità, scoperti e arrestati

VeronaSera è in caricamento