Cronaca Bovolone / Viale della Libertà, 2

Non rispetta l'alt dei carabinieri, inseguimento a Bovolone: nell'auto cocaina, l'arrestato ora è libero

Il giudizio per direttissima si terrà il 5 ottobre 2021, nel frattempo l'uomo arrestato dai carabinieri è stato rimesso in libertà

Carabinieri Bovolone

Nella serata di giovedì 24 giugno 2021, i carabinieri della stazione di Bovolone riferiscono di aver arrestato «L.A., ventiquattrenne domiciliato nella provincia di Verona, per resistenza, violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e detenzione a fini di spaccio». Il cittadino maghrebino sarebbe infatti stato «notato a bordo di un'autovettura, a velocità sostenuta per le vie del centro di Bovolone, dandosi alla fuga dopo che i militari operanti gli avevano intimato l'“alt”».

A quel punto, rivelano i carabinieri in una nota, «veniva ingaggiato un inseguimento per le vie cittadine, conclusosi con la cattura del soggetto, il quale per guadagnarsi la fuga non esitava a speronare la vettura dell'Arma, fortunatamente non cagionando feriti». I carabinieri riferiscono quindi di aver poi eseguito «una perquisizione personale estesa anche all’interno della vettura che permetteva di rinvenire e porre sotto sequestro, 25 grammi di sostanza stupefacente», nella fattispecie si sarebbe trattato di «cocaina».

Nella mattinata di oggi, venerdì 25 giugno, l'uomo arrestato è comparso davanti al Giudice Monocratico di Verona. Quest'ultimo, secondo ciò che riportano i carabinieri, «nel convalidare l'arresto, disponeva accogliendo “i termini di difesa” il giudizio per direttissima al 5 ottobre 2021, senza alcuna misura e rimettendo il soggetto in libertà».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non rispetta l'alt dei carabinieri, inseguimento a Bovolone: nell'auto cocaina, l'arrestato ora è libero

VeronaSera è in caricamento