menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ladro di gasolio aggredisce poliziotti e scappa, arrestato

È finita male la notte di razzie di un ladro di carburante, pizzicato dalla polizia stradale. L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato dopo un rocambolesco inseguimento

È finita male la notte di razzie di un ladro di carburante, pizzicato dalla polizia stradale. L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato dal personale della sottosezione di Verona Sud. L'uomo, sentendosi braccato, ha aggredito un poliziotto per poi dare vita ad un rocambolesco inseguimento. Ma non è riuscito a sottrarsi dal braccio della legge.

Sono circa le 3 di sabato 23 ed una Opel Corsa bianca è ferma dinnanzi ad un autoarticolato slovacco in una piazzola di sosta dell’autostrada A4 nella zona del lago di Garda. L’auto ha i fari spenti, le targhe sono occultate con del nastro adesivo nero e la portiera anteriore è aperta. Fortunatamente, nella piazzola di sosta sopraggiunge un'autopattuglia e nota l'uomo in atteggiamenti sospetti sul lato nascosto del camion.

Gli agenti entrano subito in azione e l’uomo, per nulla intimorito, si scaglia con violenza verso gli operatori e, forte dell’imponente corporatura, riesce a risalire sulla Opel Corsa seguito da un agente che afferra la portiera anteriore socchiusa e con un balzo blocca un braccio del fuggitivo mentre con l’altro tenta di sfilare le chiavi d’accensione dell’auto. Sono attimi di tensione perché il poliziotto viene trascinato dall’auto in movimento finché il malvivente lo scaraventa pericolosamente sulla corsia autostradale.

Gli agenti non demordono e partono all’inseguimento che si protrae per 10 km tra brusche frenate ed improvvise sterzate. Il malvivente ha tentato una manovra di collisione contro la pattuglia che, sebbene in parte sia riuscito a colpire l’auto dei poliziotti, ha provocato la perdita di controllo della Opel Corsa che viene così bloccata.


Ladro di gasolio aggredisce poliziotti e scappa, arrestato. A bordo della Opel Corsa incidentata sono state trovate 6 taniche di plastica da 25 litri di cui due piene di gasolio nonché 4 torce elettriche 2 cacciavite piegati a 90° utilizzati per la forzatura del tappo del serbatoio ed altri arnesi atti allo scasso per rubare su autovetture, camion e camper.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento