menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trovato con arnesi da scasso, documenti e auto rubati, finisce in carcere

Si tratta di un italiano classe 1957, fermato il 15 maggio dai carabinieri di Castel d'Azzano per un controllo: il suo stato di agitazione però ha convinto i militari ad eseguire una verifica più approfondita

Un italiano, P.E. classe 1957, è stato sottoposto ad un fermo di polizia giudiziaria dai carabnieri della stazione di Castel d'Azzano, in quanto ritenuto responsabile dei reati di ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

I militari stavano svolgendo il consueto servizio perlustrativo, quando lo hanno notato mentre si aggirava con fare sospetto per le vie del paese, decidendo infine di procedere con alcune verifiche: avendo però già dei precedenti e notando in lui una strana agitazione, gli uomini dell'Arma hanno deciso di procedere ad un'ispezione sul posto più approfondita. Ed è stato in questa occasione che P.E.è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi relative ad un'auto parcheggiata lì vicino, che poi è risultata essere stata rubata pochi giorni prima. Inoltre, sempre in suo possesso, sono stati rinvenuti diversi documenti d'identità anch'essi denunciati come oggetto di furto e alcuni arnesi da scasso.

Eseguite quindi le formalità di rito, il pregiudicato è stato poi portato nel carcere di Montorio. Il veicolo è stato restituitp al legittimo proprietario e la stessa cosa avverrà nei prossimi giorni per i documenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento