Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Via Torricelle

Auto "ripulita" e giovane rapinato fuori dall'AlterEgo: 20enne in manette

Identificato da una delle vittime, ha cercato di nascondersi nel boschetto adiacente alla discoteca con la refurtiva ma è stato comunque fermato dagli agenti delle Volanti arrivati sul posto

Si sarebbe macchiato dei reati di furto aggravato e rapina Mohamed Bouaouda, 20enne di origine marocchina, arrestato nella notte del 7 maggio dagli agenti della Squadra  Volanti nella zona dell'Alterego. 

Quella sera, arrivati sul posto, gli agenti sono stati avvicinati da tre ragazzi che dichiaravano di essere stati derubati: all'uscita della discoteca infatti avevano trovato il vetro anteriore della loro auto infranto, mentre erano sparite una giacca ed una borsa.
Nel frattempo un altro ragazzo si è rivolto ai poliziotti fuori dal locale, dicendo di aver subito una rapina. Secondo la sua versione, intorno alle 3 è stato avvicinato da tre nordafricani, due dei quali lo hanno minacciato, prima di intimargli di consegnargli il borsello. Il giovane però ha opposto resistenza, così i malviventi lo hanno immobilizzato e malmenato, riuscendo a sottrargli la sacca contente un telefono cellulare e due orologi.

Quest'ultimo però è riuscito ad identificare uno dei rapinatori che, per cercare di scappare con la refurtiva, si era rifugiato nel boschetto adiacente alla discoteca, dove le forze dell'ordine hanno rinvenuto sia gli oggetti mancanti dall’auto danneggiata che il borsello.
Bouaouda è stato quindi arrestato e accompagnato nella casa circondariale di Montorio, su disposizione del Pubblico Ministero. Nella mattinata di martedì invece il giudice del tribunale di Verona ha convalidato il provvedimento, deliberando la custodia cautelare in carcere in attesa dell’udienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto "ripulita" e giovane rapinato fuori dall'AlterEgo: 20enne in manette

VeronaSera è in caricamento