Alla caserma dei Vigili del fuoco procedono i lavori

Sopralluogo del presidente della Provincia Miozzi allo stabile di via Polveriera Vecchia

Alla caserma dei Vigili del fuoco procedono i lavori
Il presidente della Provincia Giovanni Miozzi e l'assessore al Patrimonio Stefano Marcolini hanno fatto un sopralluogo alla caserma dei Vigili del fuoco di via Polveriera Vecchia per visitare i lavori di manutenzione straordinaria finanziati dalla Provincia per migliorare le funzionalità della struttura. Erano presenti il comandante della caserma, ingegner Mario Sarno, e l'assessore provinciale alla Manutenzione viabilistica, Carla De Beni.

Il progetto, dell'importo di un milione e 500mila euro, prevede molti interventi radicali: il rifacimento della pavimentazione del piazzale, la realizzazione della centrale operativa unificata di Protezione civile, la sistemazione della torre di addestramento, la riqualificazione delle camerate con l'installazione di un impianto di condizionamento, la creazione della sezione femminile delle camerate. Il sopralluogo di oggi è servito per verificare la realizzazione dell'intervento più urgente: l'aria condizionata nelle camerate dei 30 vigili del fuoco che sono in servizio per ognuno dei 4 turni giornalieri. Per gli altri lavori sta per partire la gara d'appalto che assegnerà i cantieri nel 2011.

Il progetto finanziato dalla Provincia mira al potenziamento di una struttura strategicamente importante per il nostro territorio - ha detto il presidente Miozzi - e che necessita di interventi di riqualificazione, alcuni dei quali sono già stati portati a termine. Verranno successivamente fatti altri lavori perché crediamo nel prezioso lavoro dei Vigili del Fuoco e sentiamo la responsabilità di garantire loro un luogo salubre e con spazi più ampi per le attività quotidiane. Quello che mi piace di questo intervento è che è stato pensato passo passo fra il comandante Sarno e la mia Giunta, così che il nostro intervento strutturale fosse realmente funzionale alle loro esigenze”.

Descrive l'intervento l'assessore Marcolini: “La situazione della caserma è tale da aver bisogno di un intervento massiccio. Ci siamo dati subito da fare per partire il prima possibile, compatibilmente con i tempi burocratici necessari. Vogliamo che per funzionalità questa caserma diventi una delle prime a livello regionale e che si confermi il fiore all'occhiello di tutte le nostre proprietà immobiliari. Siamo intervenuti nonostante le difficoltà di bilancio, ma non abbiamo voluto far venire meno il nostro impegno nei confronti della città e di chi ne garantisce ogni giorno la sicurezza. Mi piace ricordare che poche settimane fa abbiamo tagliato il nastro del nuovo commissariato di Polizia a Borgo Roma, proprio qui dietro”.

“I lavori di riqualificazione della caserma sono necessari e l'intervento più urgente è già stato portato a termine - ha commentato il capitano Sarno -. Nelle camerate, infatti, è stato realizzato un impianto di condizionamento che consente al nostro personale di riposare prima e dopo gli interventi in un luogo più consono e fresco rispetto a quello precedente. Altri lavori sono in fase di appalto, tra cui la realizzazione di una sala operativa unificata che servirà per la gestione delle emergenze e per favorire la collaborazione con le forze della Protezione Civile e della Croce Rossa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento