rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Al Vinitaly l'Inquisithion processa le imitazioni

Domani in Fiera rivive il Serenissimo Tribunal a tutela dei prodotti regionali

Il Serenissimo Tribunal de l’Inquisithion processerà domani al Vinitaly i prodotti che imitano i vini veneti a Denominazione. L’antica magistratura veneziana rivivrà, riunendosi in sessione straordinaria alle 12.30 nello stand istituzionale della Regione. Spazio espositivo situato nel settore D4 del Padiglione 4, posto di fronte all’ingresso principale del quartiere fieristico, e che ospita, assieme al contiguo Padiglione 5, la maggior parte delle aziende regionali presenti alla rassegna. Gli otto magistrati, vestiti con la tradizionale tunica, processeranno le bottiglie le cui etichette imitano o ricordano i vini del Veneto. Regione che è tra i maggiori distretti produttivi mondiali di enologia di territorio, dove si producono mediamente 8 milioni di ettolitri di vino oltre un terzo dei quali a Denominazione (e la parte restante quasi interamente a Indicazione Geografica). Lo spazio istituzionale del Veneto verrà inaugurato alle ore 12 alla presenza di Luca Zaia, Ministro delle Politiche agricole in scadenza (visto che sta per la lasciare l'incarico per assumere la presidentùza della Regione), affiancato dal Presidente dell’Unione Consorzi Vini Veneti D.O.C. Luciano Piona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Vinitaly l'Inquisithion processa le imitazioni

VeronaSera è in caricamento