Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Tezone

Tartassa di chiamate e messaggi una collega dell'ufficio: agente della Forestale arrestato

Un uomo originario della Sicilia è stato arrestato dai poliziotti della Questura a causa di una denuncia per stalking (la seconda), presentata da una signora che lavorava con lui quando era a Verona

Si trovava in servizio a Verona quando ha cercato di legare con una donna che lavorava nei suoi stessi uffici: ma a quanto pare questa non era interessata ad approndire la sua conoscenza e i continui tentativi di lui lo hanno messo nei guai. 
Il giornale L'Arena racconta la vicenda che vede protagonista un agente della Forestale, negli ultimi tempi trasferito a Modena, che è stato arrestato domenica mentre stava per raggiungere la sua terra d'origine, la Sicilia, dagli agenti della Questura.
L'oggetto delle sue attenzioni infatti presentò una denuncia a suo carico già lo scorso anno, quando l'uomo continuava a cercarla. In seguito però, lo stalker non si era fatto sentire per qualche tempo, facendo pensare di aver definitivamente abbandonato il proprio obiettivo. Un'illusione momentanea: l'uomo infatti è tornato alla carica con anche maggiore veemenza, chiamandola persino 30 volte al giorno, oltre ad inviarle una moltitudine di messaggi.
Arrivata quindi al limite, la vittima si è ripresentata un'altra volta in Questura, dove ha spiegato che la situazione non poteva andare avanti in questo modo, con i messaggi che continuavano ad arrivarle anche quando si trovava di fronte ai poliziotti. 
Con l'accusa di stalking quindi l'uomo è stato arrestato e condotto davanti al gip, che ne ha convalidato l'arresto e disposto la misura cautelare in carcere: il pericolo infatti è che l'agente della Forestale si dimostrasse recidivo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tartassa di chiamate e messaggi una collega dell'ufficio: agente della Forestale arrestato

VeronaSera è in caricamento