Abusi all'istituto argentino Provolo, arrestata la suora latitante Kosaka Kumiko

Su di lei pendeva un mandato di cattura internazionale. La religiosa è stata fermata a Buenos Aires il 2 maggio. Interrogata non si è detta innocente, ma estranea ai fatti che le vengono contestati

Un mese di latitanza, quello di aprile, in cui sono circolate diverse voci. Si diceva fosse in Paraguay o chissà dove. Ma il 2 maggio scorso, la suora Kosaka Kumiko, su cui pendeva un mandato di cattura internazionale, è stata arrestata a Buenos Aires.

Kosaka Kumiko è accusata, insieme ad altri 5 uomini già arrestati, di aver partecipato agli abusi sessuali patiti dai bambini dell'istituto Provolo di Mendoza, in Argentina. E non è detto che la lista degli accusati non possa allungarsi, viste le diverse testimonianze che gli inquirenti continuano a raccogliere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia dell'arresto è rimbalzata sui diversi media locali, che hanno anche riportato le prime dichiarazioni riportate dalla suora in tribunale dopo essere stata trasportata da Buones Aires a Mendoza. Kosaka Kumiko non si è ufficialmente professata innocente, ma si è detta estranea ai fatti che le vengono contestati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La montagna vicino Verona: 5 fantastiche escursioni a due passi dalla città dell'amore

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • A4, morto per un malore in terza corsia: scontri pericolosi evitati grazie ad un'auto e un tir

  • Coronavirus, un nuovo morto in Veneto e purtroppo è veronese

  • La sua ragazza non risponde e chiama il 112: trovata in una casa con droga e refurtiva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento