Attualità Centro storico / Piazza Bra

Antinfluenzale, sì all'inoculazione abbinata alla terza dose del vaccino anti-Covid

I medici di medicina generale collaboreranno per la somministrazione del vaccino contro l'influenza e per intercettare coloro che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale contro il coronavirus

I medici di medicina generale del Veneto inizieranno la somministrazione del vaccino antinfluenzale il prossimo 2 novembre, utilizzando un milione 688mila dosi già acquistate in vista della campagna vaccinale. La loro attività sarà rivolta, come sempre, agli assistiti che ne hanno diritto per età o patologia.
A questo vaccino potrà essere abbinata la terza dose di quello contro il Covid, da erogare ai veneti con più di 60 anni e a eventuali pazienti che presentino particolari condizioni di rischio, a sei mesi di distanza dalla seconda dose. E proprio per la campagna vaccinale anti-Covid, i medici di base hanno preso l'impegno di intercettare coloro che non hanno ancora aderito, magari per incertezza o per perplessità.
La Regione Veneto sostiene e propone la vaccinazione antinfluenzale insieme ai medici di famiglia per creare la maggior barriera possibile a salvaguardia della salute di tutti nel periodo invernale, quello più a rischio per molte patologie di tipo respiratorio. «Con i medici di medicina generale abbiamo fatto un lavoro proficuo in un clima di leale collaborazione - ha detto l'assessore regionale alla sanità Manuela Lanzarin - E abbiamo concordato una strategia comune che punta con decisione alla più ampia salvaguardia delle persone che vorranno aderire alla vaccinazione. Ringrazio i medici che, lavorando ognuno con i propri assistiti, daranno, com’è stato finora, un contributo insostituibile alla salvaguardia della salute».
L'assessore ha poi aggiunto che «verranno date precise indicazioni operative alle Ulss con l'obiettivo di mettere gli medici di base nelle migliori condizioni per erogare i servizi agli assistiti».

CAMPAGNA VACCINALE ANTINFLUENZALE IN VENETO

Quattro sono le tipologie di vaccino antinfluenzale che potranno essere somministrate dai medici di base in Veneto. In provincia di Verona saranno consegnate 13.800 dosi all'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona e 299mila dosi all'Ulss 9 Scaligera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antinfluenzale, sì all'inoculazione abbinata alla terza dose del vaccino anti-Covid

VeronaSera è in caricamento