rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Covid, dopo due anni di assenza tornano gli anniversari di matrimonio: celebrate cento coppie di sposi a Verona

L'ultima volta risale all'11 gennaio 2020: oggi è stata ripristinata una delle tante consuetudini stravolta dall'avvento della pandemia, festeggiando in Gran Guardia coppie di coniugi uniti da 60, 65 e 70 anni

Una "prima" in grande stile, con tanto di musicista ad hoc e location degna delle occasioni importanti. Dopo due anni, tornano a Verona le cerimonie per festeggiare gli anniversari di matrimonio, ovvero le coppie di veronesi insieme da più di 60 anni. Traguardi di tutto rispetto, che l’amministrazione ha sempre omaggiato con un momento di festa nella sala Arazzi del municipio. Poi la pandemia, che prima ha stoppato tutto e poi ha dettato nuove regole per il ritorno alla normalità.

Gli ultimi anniversari di matrimonio pre Covid risalgono all’11 gennaio 2020, con l’ultima cerimonia dedicata alle 150 coppie che avevano festeggiato i 50 e 60 di vita insieme nel corso del 2019. Oggi è toccato agli sposi che il traguardo dei 60, 65 e 70 anni da coniugi lo hanno tagliato nel 2020. È valsa la pena di attendere, visto che l’amministrazione ha deciso, non appena è stato possibile, di riprendere l’iniziativa là dove forze di causa maggiore l’avevano interrotta.

Un centinaio le coppie di sposi non più giovincelli che oggi pomeriggio si sono dati appuntamento nell’auditorium della Gran Guardia, dove ad attenderli c’era il sindaco Federico Sboarina che le ha omaggiate una ad una. Momenti di emozione visibile e palpabile, amplificata dalle note romantiche della cantante soprano Paola Reoli, che a titolo gratuito ha voluto partecipare alla cerimonia regalando ai festeggiati alcune delle più famose canzoni d’amore. In tutto, nel 2020, sono 1.138 le coppie di coniugi che hanno superato i 60 anni di matrimonio. Per festeggiarle tutte, sono già in programma altre tre cerimonie nelle giornate del 6,15 e 19 aprile.

Tra aprile e maggio si terranno invece le cerimonie dedicate agli sposi 2021, in tutto più di 1.200. «Un’emozione difficile da descrivere - ha detto il sindaco Federico Sboarina -. L’auditorium della Gran Guardia si è rimpito per un'occasione importante, una gioia che sono certo di condividere con tutti i presenti. E poi c’è l’emozione di tornare a festeggiare, dopo più di due anni, le coppie di sposi che hanno tagliato il traguardo più bello, quello di una vita passata insieme superando crisi e difficoltà. Un esempio per le nuove generazioni, in una società in cui il sacrificio non è contemplato. Lo stare insieme, formare una famiglia e guidarla, richiedono non solo amore, ma anche collaborazione e fiducia, valori mai come oggi attuali e di cui si sente la necessità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, dopo due anni di assenza tornano gli anniversari di matrimonio: celebrate cento coppie di sposi a Verona

VeronaSera è in caricamento