menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Soldi dalla Regione a sagre e mense che fanno bene la differenziata

La giunta regionale ha approvato un bando che prevede contributi fino a mille euro. L'assessore regionale all'ambiente Bottacin: «Sostenere una cultura dell'attenzione nello smaltimento dei rifiuti»

Con l'obiettivo di coinvolgere i cittadini nelle buone pratiche di gestione dei rifiuti, abbiamo ritenuto opportuno avviare alcune iniziative dedicate all'intera popolazione regionale, con particolare riguardo agli organizzatori di sagre, che nel nostro territorio costituiscono un'importante luogo di aggregazione.

Parole dell'assessore all'ambiente della Regione Veneto Gianpaolo Bottacin a commento del bando approvato dalla giunta regionale su sua proposta che prevede contributi per il giusto smaltimento dei rifiuti. «Oltre che per la grande affluenza di pubblico - ha spiegato Bottacin - eventi come le sagre sono importanti anche per il numero di addetti all'organizzazione e per il vario target di soggetti cui ci si rivolge nel medesimo luogo. Con questo bando abbiamo, pertanto, deciso di sostenere una cultura dell'attenzione nello smaltimento dei rifiuti, prevedendo contributi fino a mille euro a favore degli organizzatori di sagre e feste aperte al pubblico, nella misura in cui contribuiranno alla riduzione della produzione di rifiuti solidi urbani, ma anche a favore di soggetti che svolgono attività di ristorazione nelle mense di enti pubblici o privati, nelle mense scolastiche, negli ospedali e nei luoghi di cura».

Potrà accedere al contributo chi farà utilizzo di stoviglie riutilizzabili, somministrazione di cibi e bevande sfusi e privi di imballaggio primario o distribuiti con vuoti a rendere e chi utilizzerà stoviglie biodegradabili e compostabili qualora non sia possibile il ricorso a stoviglie riutilizzabili. Ovviamente la concessione dei contributi sarà condizionata all'effettuazione della raccolta differenziata dei rifiuti prodotti nella rispettiva attività di ristorazione, secondo le modalità definite dal comune del territorio di competenza.

Le domande di contributo dovranno essere trasmesse, entro trenta giorni dalla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Veneto, alla Direzione Ambiente, a cui ci si potrà rivolgere anche per ulteriori informazioni in merito ai contenuti del bando.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento