“Capitale italiana per la Cultura 2021”: prorogati i termini per la candidatura

Originariamente la scadenza era fissata per lunedì 2 marzo, ma anche grazie alla richiesta di Verona, il termine per la candidatura ufficiale è stato spostato a venerdì 13 marzo: «Sono soddisfatto del bel segnale di attenzione del Ministero»

Palazzo Maffei in piazza Erbe, a Verona

Il Ministero della Cultura ha prorogato i termini per la presentazione della candidatura a “Capitale italiana per la Cultura 2021”. Originariamente la scadenza per inviare il dossier completo era fissata per lunedì 2 marzo, ma anche grazie alla richiesta di Verona, il termine per la candidatura ufficiale è stato spostato a venerdì 13 marzo.

Il 26 febbraio, infatti, il sindaco aveva inviato al Ministero una lettera nella quale chiedeva una proroga dei termini per Verona e per le città interessate dalle ordinanze contro il Coronavirus. Nella lettera si sottolineava che, in quest’ultima settimana, l’Amministrazione ha concentrato il proprio impegno sul fronte della sicurezza sanitaria, distraendo attenzione e risorse da un dossier cui sta lavorando da tempo. A questo vanno aggiunte le difficoltà a incontrarsi per i molti soggetti coinvolti, alcuni dei quali provengono da fuori territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono soddisfatto del bel segnale di attenzione del Ministero, nei confronti di Verona e delle altre città del nord interessate dall’emergenza sanitaria, come avevo chiesto nella lettera – ha detto il sindaco -. Senza questa proroga, c’era il rischio concreto che la competizione potesse essere falsata visto che, nella settimana cruciale per completare il dossier, abbiamo avuto come assoluta priorità quella di garantire la salute e la sicurezza dei nostri cittadini. Perciò, proprio perché si tratta di una candidatura importante, credo che la scelta del Ministero sia la più corretta per garantire a tutte le città candidate, uguali condizioni di partenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Verona un nuovo decesso e altri 35 casi positivi: tutti i Comuni di appartenenza

  • Nel Veronese sono 29 i nuovi casi positivi e 1.808 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Elezioni regionali, suppletive e referendum costituzionale: seggi aperti in Veneto

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento