Pfas a Villafranca, Acque Veronesi: «L'acqua dei rubinetti è potabile»

«Dalle oltre novanta analisi effettuate per le sole acque distribuite non è mai stato rilevato nessun superamento dei parametri di legge per tutti i Pfas analizzati», ha spiegato l'azienda consortile

(Foto di repertorio)

I Pfas sono arrivati nella falda acquifera di Villafranca, ma non nelle case dei villafranchesi. Dopo la diffusione dei dati sul monitoraggio di Arpav sulla contaminazione delle acque venete, è aumentata la preoccupazione dei cittadini, timorosi di bere acqua non potabile dai loro rubinetti. Nell'ultimo aggiornamento sull'inquinamento da Pfas dell'agenzia regionale per l'ambiente, infatti, si legge che l'acqua di falda è stata prelevata a Villafranca per quattro volte e per quattro volte i risultati delle analisi hanno dato un valore superiore al limite di 30 nanogrammi per litro d'acqua di Pfos, una sostanza che fa parte della famiglia delle Pfas. Questo però non significa che quell'acqua analizzata si la stessa che i cittadini di Villafranca bevono dai loro rubinetti.

Rassicurazioni sono giunte dal sindaco Roberto Dall'Oca e anche da Acque Veronesi. L'azienda consortile ha precisato che dal 2016 effettua analisi sui Pfas in tutti i sei centri di produzione a servizio dell'acquedotto di Villafranca. «Dalle oltre novanta analisi effettuate per le sole acque distribuite non è mai stato rilevato nessun superamento dei parametri di legge per tutti i Pfas analizzati - spiega Acque Veronesi - E nonostante i parametri fossero al di sotto dei limiti di legge, si è preventivamente attivata l'installazione di filtri a carbone attivo granulare che garantiscono l'abbattimento dei composti Pfas nei siti dove sono stati rilevati; siti che peraltro non sono la totalità della produzione idrica del comune di Villafranca. L'acqua che esce dai rubinetti delle case non arriva direttamente dalla falda, ma viene potabilizzata e quindi distribuita in tutta sicurezza ampiamente all'interno dei parametri di legge».

Per l'acquedotto di Villafranca non ci sarebbero problemi, dunque, ma rimangono le incognite dei pozzi privati; incognite che il Comune di Villafranca intende affrontare per scongiurare qualsiasi rischio per gli abitanti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il panettone più buono secondo Iginio Massari? Lo produce un pasticciere veronese

  • Incidente mortale a Verona: auto contro un muro, perde la vita un 47enne di Cerea

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 13 al 15 settembre 2019

  • L'auto finisce contro un muro: muore padre di due bambine nell'incidente a Ca' di David

  • Incidente a Sant'Ambrogio di Valpolicella: muore motociclista dopo la caduta

  • Tocca il cordolo in moto, cade e muore: la stanchezza la possibile causa

Torna su
VeronaSera è in caricamento