rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Tornano i "Mobility Day": autobus gratis per tutti a Verona, le novità nella prima delle domeniche ecologiche

Fino al 3 aprile 2022 a Verona si torna ad incentivare la mobilità sostenibile, ma senza blocchi del traffico. Il sindaco: «Nessun divieto, bensì un invito a fare ciascuno la propria parte»

Domenica 14 novembre gli autobus cittadini saranno gratis tutto il giorno. La prima delle sette domeniche ecologiche in programma da qui al 30 aprile 2022 è un invito alla mobilità sostenibile e a non usare l’auto. Per tutta la giornata, infatti, tutti i mezzi pubblici saranno pagati dal Comune, un modo per incentivare i veronesi a cambiare le proprie abitudini sperimentando modalità differenti di spostamento.

A differenza del passato, non ci saranno blocchi del traffico, si comincia dunque non dai divieti ma dalle buone pratiche con l’offerta a famiglie e cittadini di diverse iniziative educative e di sensibilizzazione, organizzate dall’Amministrazione in collaborazione con associazioni del territorio.

Il calendario

L’istituzione delle domeniche ecologiche è una delle misure straordinarie chieste dalla Regione Veneto per la riduzione dell’inquinamento da polveri sottili, come indicato nell’Accordo di Bacino Padano. Il calendario e le modalità sono state concordate in sede di Tavolo Tecnico Zonale (Tlz), riunito in provincia,  con le date fissate in modo coordinato tra Verona e i Comuni limitrofi.

Le domeniche ecologiche saranno il 14 novembre 2021, il 16 e il 30 gennaio 2022, il 20 febbraio 2022,  il 13 e il 20 marzo 2022 e il 3 aprile 2022. Volutamente resta escluso dall’iniziativa tutto il mese di dicembre, interessato dai numerosi appuntamenti legati alle festività natalizie.

Le iniziative

Oltre alla completa gratuità dei mezzi pubblici su tutto il territorio comunale, sono stati programmati momenti di informazione e formazione su diversi temi legati all’ambiente. Nell’ambito del progetto Ridiamo il sorriso alla pianura Padana, domenica 14 novembre all’Arsenale saranno consegnate  5.000 piante a oltre 700 cittadini che si sono prenotati aderendo al progetto finanziato dalla Regione Veneto. I cittadini potranno beneficiare anche di preziosi consigli su come curare adeguatamente gli alberi e gli arbusti consegnati direttamente dagli esperti del Centro Nazionale della Biodiversità dei Carabinieri di Peri. L’attività è a cura dell’Ecosportello del Comune di Verona.

Giochi e laboratori in Arsenale Per tutta la giornata bambine e bambini potranno partecipare sia a laboratori sul riciclo e il riuso dei materiali che a divertenti e istruttivi giochi legati all’Agenda 2030. L’organizzazione è dell’Ecosportello del Comune di Verona.

Raccolta volontaria rifiuti a Ponte Crencano e in altri punti della città  con l’Associazione Plastic Free, per quanto riguarda la terraferma. Analoga iniziativa si svolgerà nelle acque del fiume Adige sulle canoe sui gommoni messi a disposizione dal Canoa Club Verona, che aderisce alle domeniche ecologiche accogliendo sui propri mezzi i cittadini che si offriranno di ripulire il fiume dai rifiuti.

Parallelamente, verrà avviata la campagna informativa dell’assessorato all’Ambiente per sensibilizzare i cittadini su come ridurre la produzione di inquinanti atmosferici attraverso i comportamenti quotidiani: modificando le proprie modalità di spostamento, migliorando ed efficientando il riscaldamento degli edifici e, più in generale, riducendo il consumo di risorse all’interno della propria abitazione. Tali materiali saranno messi a disposizione sia attraverso il sito web del Comune che in molte delle sedi comunali frequentate dai cittadini.

Il sindaco: «Vogliamo diffondere un messaggio positivo»

Le domeniche ecologiche sono state presentate in municipio dal sindaco Federico Sboarina, insieme agli assessori all’Ambiente Ilaria segala, alla Viabilità Luca Zanotto e ai Rapporti Unesco e Turismo Francesca Toffali. Erano presenti anche il vice presidente del Canoa Club Verona Mauro Garofoli e la referente provinciale di Plastic Free Giovanna Leardini.

«Non sarà una domenica di chiusura al traffico, bensì una giornata in cui i cittadini sono invitati a partecipare alle tante iniziative organizzate per promuovere comportamenti virtuosi – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. A differenza del passato, oggi non ci sono divieti bensì l’invito a tutta la cittadinanza a provare le diverse esperienze ed opportunità offerte dal Comune. Vogliamo diffondere un messaggio positivo, coinvolgere il più ampio numero di cittadini e tanti giovani e bambini, affinchè scoprano che è bello spostarsi in bicicletta o a piedi, ma anche tenere pulita la propria città o contribuire alla riforestazione urbana piantando nuove piante in giardino o sui terrazzi. Abbiamo scelto di offrire la gratuità completa dei mezzi pubblici, uno sforzo che facciamo consapevoli del delicato momento che stiamo attraversano sul fronte dei cambiamenti climatici. Stiamo assistendo ad un’importante e storica presa di coscienza collettiva sull’impatto delle azioni dell’uomo sull’ambiente, ciascuno è chiamato a fare la propria parte».

«Confidiamo sul grande senso civico dei cittadini – ha aggiunto l’assessore Segala -. Ecco perché non è previsto nessun obbligo o divieto ma un grande invito ai veronesi a non usare l’auto. Ciò grazie anche allo sforzo profuso da tutti i Comuni della provincia che hanno scelto l’unità nel programmare le domeniche ecologiche, che si svolgeranno quindi tutte con lo stesso calendario. Obiettivo dell’iniziativa è diffondere la cultura della sostenibilità perché va ricordato che l’inquinamento atmosferico si contrasta con l’insieme di tante azioni, non solo con la mobilità ma anche con la corretta gestione di termosifoni, stufe e camini nelle abitazioni».

«È l’occasione per sperimentare tutti i mezzi di mobilità dolce disponibili in città, dalla bici ai monopattini alle salutari camminate – ha detto Zanotto -. L’invito è poi ad utilizzare il mezzo pubblico, a volte manca solo la molla per innescare abitudini virtuose e vantaggiose sia per i cittadini che per l’ambiente e la qualità dell’aria. Lo vediamo negli studenti, il cui percorso casa- scuola è di pochi chilometri e può essere effettuato a piedi, sono loro il miglior strumento per diffondere le buone pratiche anche tra gli adulti». «Sfruttiamo la coincidenza di Fieracavalli per lanciare l’equivia urbana – ha aggiunto l’assessore Toffali -. Un modo per incentivare il turismo lento in sella ai cavalli. Una pratica per la quale Verona ha tanti spazi e scorci da dedicare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i "Mobility Day": autobus gratis per tutti a Verona, le novità nella prima delle domeniche ecologiche

VeronaSera è in caricamento