rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Bra

Contributi straordinari al Comune di Verona per sanificazione uffici e Polizia locale

A Palazzo Barbieri sono stati destinati 354.268 euro per la sanificazione e la disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi comunali e 48.571 euro per gli straordinari e per l’acquisto di mascherine e DPI a favore della Polizia locale

Il Comune di Verona riceverà due contributi statali straordinari per sostenere le spese affrontate nell’emergenza Covid – 19. Nello specifico, in base al decreto legge del 17 marzo, sono destinati al Comune 354.268 euro come concorso al finanziamento per le spese sostenute dall’Amministrazione per la sanificazione e la disinfezione degli uffici, degli ambienti e dei mezzi comunali. La ripartizione della somma complessiva tra i Comuni è determinata in base alla popolazione e al numero di contagi.

Lo stesso decreto stanzia 48.571 euro, sempre a favore del Comune, come contributo per pagare gli straordinari e per l’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione individuale a favore della Polizia locale. Gli agenti, infatti, sono direttamente impegnati nelle attività di controllo per far rispettare le norme a contenimento del Coronavirus.

«Questi contributi extra – ha detto il sindaco Federico Sboarina – sono importanti perché ci permettono di far fronte, almeno parzialmente, alle spese vive che stiamo sostenendo per affrontare l’emergenza sanitaria. È evidente, tuttavia, che i Comuni attendono ben altri fondi da parte del governo per mantenere in equilibrio i bilanci a fronte delle mancate entrate di questi mesi. Solo così riusciremo a garantire l’erogazione dei servizi essenziali ai nostri cittadini».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi straordinari al Comune di Verona per sanificazione uffici e Polizia locale

VeronaSera è in caricamento