Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Grezzana / Via Roma

La bella iniziativa che vale 180 mila euro del Comune di Grezzana per aiutare le famiglie durante l'emergenza sanitaria

«Ancora una volta, i soldi della nostra comunità vengono reinvestiti all’interno della stessa comunità», commenta il sindaco Arturo Alberti

Perdurando l’emergenza sanitaria, l’amministrazione comunale di Grezzana ripropone ai genitori il buono spesa dedicato ai figli, denominato, stavolta, "Buono Spesa Ragazzi", destinando all’iniziativa 180.000 euro del bilancio comunale. Gli uffici predisporranno gli atti per attuare la delibera recentemente approvata dalla Giunta comunale.                                            

I genitori potranno usufruire, nelle modalità che saranno successivamente stabilite,  di un "Buono Spesa" di 100 euro  per ogni figlio da 1 anno a 18 anni d’età, indipendentemente dal numero di figli.  Per neonati c’è il "Bonus Bebè" di 500 euro.

Il "Buono Spesa Ragazzi" potrà essere utilizzato soltanto nei negozi di Grezzana e frazioni. Il "Buono Spesa" permetterà di acquistare materiale didattico, dispositivi informatici, articoli di abbigliamento ed altri prodotti relativi all’attività formativa e motoria dei figli, oltre ai servizi alla persona.

Il "Buono Spesa" non potrà essere usato per comprare generi alimentari, tabacchi, consumazioni al bar o per il gioco d’azzardo: «Ancora una volta, i soldi della nostra comunità vengono reinvestiti all’interno della stessa comunità», commenta il sindaco Arturo Alberti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bella iniziativa che vale 180 mila euro del Comune di Grezzana per aiutare le famiglie durante l'emergenza sanitaria

VeronaSera è in caricamento