Attualità Centro storico / Piazza Cittadella, 12

Violenze no-pass? Presidente Confindustria Veneto: «Sono inaccettabili, sto con l'84% di lavoratori vaccinati»

Il presidente Enrico Carraro: «Dico no ai tamponi gratuiti per chi non ha il pass: faremmo un torto ai tanti vaccinati»

Enrico Carraro, presidente di Confindustria Veneto, si dice fermamente contrario agli slittamenti o proroghe della data di entrata in vigore dell'obbligo del green pass sui luoghi di lavoro, sia nelle aziende private che nel pubblico impiego a partire dal prossimo 15 ottobre. Ma in un'intervista rilasciata a La Repubblica, Enrico Carraro va anche oltre e si dice contrario pure alla gratuità dei tamponi per i lavoratori: «Dico no a slittamenti dell'obbligo di green pass dal 15 ottobre», afferma il presidente di Confindustria Veneto che poi aggiunge: «Dico no ai tamponi gratuiti per chi non ha il pass: faremmo un torto ai tanti vaccinati che invece si meritano una medaglia perché grazie a loro l'economia è ripartita».

Una presa di posizione molto netta che poco oltre lo stesso Enrico Carraro ribadisce così: «Io sto con l'84% dei lavoratori veneti che si è vaccinato. Se avessimo avuto il polso più duro, questa percentuale sarebbe addirittura più alta. E invece tutte queste perplessità dell'ultimo minuto, tutti i dubbi, le inutili richieste di deroga, questo tira e molla non fa altro che alimentare le perplessità degli indecisi, ora spinti a rimandare. Un danno enorme». Allo stesso modo Carraro spiega di comprendere le preoccupazioni delle imprese e si dice «vicino alla paura degli imprenditori che pur di non bloccare la produzione metteranno mano al portafoglio e pagheranno i tamponi». Tuttavia il presidente di Confindustria Veneto aggiunge: «Ma non la trovo una soluzione opportuna perché si scoraggia la vaccinazione e si addossa un altro onere alle aziende, quando invece il vaccino è gratis». 

Carraro ha poi suggerito l'impiego dei tamponi salivari che, dice, «sarebbe di grande aiuto», mentre sugli scontri di Roma avvenuti sabato 9 ottobre a margine della manifestazione di protesta contro il green pass, il presidente di Confindustria Veneto Enrico Carraro è stato molto chiaro: «Pochi esagitati violenti non possono compromettere lo sforzo di 45 milioni di italiani vaccinati. Solidarietà alla Cgil. Nessuna forza politica o imprenditoriale legittimi i "no-pass"».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze no-pass? Presidente Confindustria Veneto: «Sono inaccettabili, sto con l'84% di lavoratori vaccinati»

VeronaSera è in caricamento