Sport di montagna, i primi laureati delle università di Verona e Trento

Prima sessione di laurea del corso magistrale attivato insieme dai due atenei. I cinque laureandi sono arrivati al traguardo finale nei tempi previsti nonostante le difficoltà per il coronavirus

(Foto generica di repertorio)

Domani, 20 luglio, a partire dalle 8.30, si terrà la prima sessione di laurea del corso magistrale interateneo in scienze dello sport e della prestazione fisica (curriculum sport di montagna) attivato congiuntamente dalle università di Verona e di Trento.

Le discussioni avverranno in presenza, con mascherina e distanziamento fisico, nell’aula Ciminiera, manufatto simbolo della storica Manifattura Tabacchi di Borgo Sacco, a Rovereto, restaurata e riconvertita come sede del nuovo corso di studi. Con la commissione di laurea presieduta da Federico Schena, presidente del corso e delegato alla didattica dell'ateneo di Verona, saranno presenti per l'università di Trento Paola Iamiceli e Paolo Bouquet, rispettivamente delegata alla didattica e delegato allo sport, insieme ai rappresentanti degli enti che hanno favorito la nascita del nuovo corso di studi: Provincia autonoma di Trento, Comune di Rovereto, Trentino Sviluppo, Coni Provinciale di Trento, Federazione italiana sport invernali e liceo Rosmini di Rovereto.

Promosso nell'ottobre 2018 agli atenei di Verona e Trento con la collaborazione del Centro di ricerca sport montagna e salute (Cerism) dell'università scaligera, il corso è un percorso formativo unico in Italia. A renderlo innovativo è la specializzazione nelle attività sportive di montagna e outdoor. Mettendo in connessione formazione, ricerca e relazioni internazionali, il corso approfondisce gli ambiti dell’organizzazione e della tecnologia in cui lo sport diventa volano di innovazione e sviluppo del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cinque laureandi sono arrivati al traguardo finale del corso di studi nei tempi previsti nonostante le difficoltà dettate negli ultimi mesi dal Covid-19. Emergenza che, grazie alla disponibilità dei docenti che hanno seguito i laureandi, è stata gestita adeguatamente e non ha rallentato l'iter accademico che si concluderà nella mattinata di lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva App di biosorveglianza targata Veneto e Luca Zaia annuncia un'«ordinanza innovativa»

  • Ristorante veronese: "Chiuso.. fino a sepoltura del nostro amatissimo Giuseppe Conte"

  • Ingannato dalla chiamata de Numero Verde della Banca: rubati soldi dal conto corrente

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

  • Senza patologie, 55enne morto per Covid. La moglie: «Questo mostro c'è»

  • Regioni contro il Dpcm, la lettera: «Chiusura ristoranti alle 23, cinema e palestre aperti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento