menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge di stabilità. Zardini al lavoro per le scuole dell’infanzia non statali

Il deputato veronese del PD ha presentato un emendamento per chiedere di mantenere le coperture finanziarie previste per le scuole paritarie

Salvare il totale dei finanziamenti per le scuole dell’infanzia non statali. È questo l'obiettivo del deputato veronese del PD Diego Zardini che ha presentato un emendamento alle legge di stabilità 2018 chiedendo di mantenere le coperture finanziarie previste per le scuole paritarie.

Stiamo lavorando per cercare la copertura di circa 50 milioni di euro - ha affermato Zardini - Per il Veneto e per Verona il supporto offerto alle famiglie dalle scuole dell'infanzia non statali è fondamentale.

Alla base di questo emendamento la convinzione che le scuole paritarie coprano i buchi dell'offerta scolastica, favoriscano l'inserimento lavorativo delle donne e quindi incrementino il reddito familiare. E da non sottovalutare anche il risparmio per lo Stato di oltre mezzo miliardo di euro l'anno solo per il Veneto. La spesa pubblica per ogni bambino iscritto a una scuola dell'infanzia paritaria, compreso il contributo regionale, non supera i 600 euro l'anno, mentre per ogni bambino iscritto alla scuola statale è di oltre 6.500 euro l'anno.

Sono quasi 18mila i bambini iscritti nelle 204 scuole paritarie di Verona e provincia, oltre il 70 per cento del totale degli iscritti - ha concluso Zardini - Con i colleghi del Partito Democratico in commissione bilancio stiamo lavorando perché il ministero trovi le coperture per assicurare questo indispensabile servizio alle famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento