rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Tosi ad Antennatre: "Se Bossi è coinvolto ci saranno provvedimenti"

"Se emergesse il fatto che Umberto Bossi possa aver autorizzato effettivamente le spese di cui si parla per esigenze familiari, bisognerebbe prendere dei provvedimenti" ha detto Tosi

Flavio Tosi, sindaco di Verona e candidato alla segreteria della Liga veneta, non esclude che a carico di Umberto Bossi possano essere presi provvedimenti di espulsione, come nel caso di Belsito, Mauro, Stiffoni e altri. ''Bisogna vedere i fatti ed applicare le regole a prescindere dai nomi e cognomi'' ha risposto Tosi al direttore di Antennatre, Domenico Basso, che gli aveva chiesto se Bossi rischia di essere cacciato dalla Lega Nord.

"Se emergesse il fatto che Umberto Bossi possa aver autorizzato effettivamente le spese di cui si parla per esigenze familiari, con i soldi del partito o i fondi pubblici, e' chiaro che nei suoi confronti la Lega Nord dovrebbe prendere dei provvedimenti" ha detto Tosi, precisando che questi spetterebbero, comunque, alla segreteria federale che verrà eletta dal prossimo congresso. E questo vale, secondo Tosi, per tutti coloro che nella Lega Nord sbagliano nell'uso delle risorse.

"Una ricandidatura di Bossi? Sarebbe assolutamente incomprensibile - ha detto Tosi -. Siamo in democrazia e può anche ricandidarsi, ci sarebbero comunque altri candidati, primo fra tutti Maroni, e sarebbero a quel punto i militanti a decidere il nuovo segretario''. Tosi non pensa che Bossi lo farà, perche' ''per lui è stata una scelta drammatica quella delle dimissioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tosi ad Antennatre: "Se Bossi è coinvolto ci saranno provvedimenti"

VeronaSera è in caricamento