Salvini a Oppeano: "Entro l'anno la firma per l'autonomia del Veneto"

Il ministro dell'interno e leader leghista ha parlato per circa mezz'ora sul palco della festa del Carroccio, toccando tanti argomenti, dall'immigrazione alle pensioni

Matteo Salvini a Oppeano (Fermo immagine video Facebook)

Ovviamente, stiamo lavorando giorno e notte con Luca Zaia per raggiungere entro quest'anno l'obiettivo della firma del Governo sulla sacrosanta autonomia per i cittadini del Veneto. Governare più vicino al territorio significa spendere meno e spendere meglio i quattrini e controllare come vengono spesi questi quattrini. Meno lasciamo decidere e Roma o a Bruxelles, meglio decidono i sindaci e i governatori sui territorio.

L'autonomia del veneto è stato l'ultimo argomento trattato da Matteo Salvini sul palco di Oppeano, dove in questo fine settimana si svolge la Festa della Lega. Il leader leghista e ministro dell'interno ha raggiunto il paese della bassa veronese dopo aver presieduto il comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico a Verona. Un giornata veronese per Salvini, il quale ha rivendicato i primi risultati del governo composto da Lega e Movimento 5 Stelle. E non poteva che partire dall'immigrazione, dichiarando che gli sbarchi sono diminuiti e annunciando ancora la volontà di ridurre entro l'estate i contributi statali per chi si occupa di accoglienza. "E i soldi risparmiati nell'accoglienza li useremo per la sicurezza, per aiutare polizia e carabinieri a difendere la nostra gente", ha detto Salvini, che ha proposito di sicurezza ha aggiunto l'impegno a modificare le norme sulla legittima difesa. 

"Vogliamo un paese dove si sta tranquilli e dove si pagano meno tasse", a aggiunto il ministro dell'interno in un discorso dove ha parlato anche di pensioni e lavoro. "Se mandi in pensione chi ha diritto - ha detto Salvini - quel posto di lavoro si libera per un ventenne che non deve più scappare all'estero per lavorare. Così possiamo permettere a chi ha 20-25 anni di fare la cosa più bella del mondo, senza la quale un paese è morto: mettere al mondo dei figli".

Un discorso, quello di Salvini, durato circa mezz'ora, scandito dagli applausi del pubblico di Oppeano. Il ministro dell'interno ha poi ricordato i suoi prossimi impegni, tra cui quello di Ferragosto. "Sarò nella capitale mondiale della 'ndrangheta, a San Luca, nel cuore della Calabria - ha detto Salvini - Voglio far sapere a mafiosi, camorristi e 'ndranghetisti che per loro in Italia non c'è più posto. E siccome qualcuno di loro pensa di venire a fare affari anche in provincia di Verona, ma noi la mafia, la camorra e la 'ndrangheta le combatteremo con tutta l'energia possibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • Maltempo a Illasi: «Situazione ancora critica, preoccupa il livello del Progno»

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento