Sciopero dei lavoratori di Enel Distribuzione: «Circa 150 dipendenti a Verona»

I sindacati hanno dato il via al fermo dello straordinario programmato e 4 ore di sciopero con manifestazione davanti a tutte le sedi Enel e alle prefetture d’Italia il 19 novembre

Tecnici Enel al lavoro - Immagine generica

Per 30 giorni, dal 23 ottobre al 21 novembre, fermo dello straordinario programmato e 4 ore di sciopero con manifestazione davanti a tutte le sedi Enel e alle prefetture d’Italia il 19 novembre. Sono queste le azioni messe in programma dalle sigle sindacali per i lavoratori della distribuzione Enel. 

Alessandro Strazieri, segretario provinciale Uiltec-Uil, ha spiegato: «A Verona sono interessati circa 150 dipendenti distribuiti in 7 siti operativi; San Bonifacio, Isola della Scala, Villafranca, Bussolengo, Garda, San Martino Buon Albergo e Legnago. E su Verona un sito amministrativo. Li abbiamo incontrati tutti in assemblea e l’adesione è compatta e molto importante».
Non è andato a buon fine infatti il tentativo di conciliazione in sede ministeriale con le segreterie nazionali di Filctem Cgil, Flaei Cisl, Uiltec Uil
«In questi mesi - prosegue la nota di Uiltec-Uil - abbiamo provato a far ragionare i vertici di E-Distribuzione su quanto sia importante consolidare la presenza sul territorio della società attraverso un investimento strategico e straordinario in termini di occupazione, anche per sanare gli annosi problemi di mancanza degli organici che impongono ai lavoratori a sostenere carichi di lavoro insopportabili.
Ci preoccupa che l’azienda preferisca una organizzazione del lavoro che è sempre più spinto verso le esternalizzazioni delle attività a discapito delle professionalità e della qualità del servizio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento